Dodi Battaglia, la lotta contro il cancro al cervello: “Il mondo ti cade addosso”

La lotta al cancro intrapresa da Dodi Battaglia ha aiutato la moglie ad uscirne fuori. Andiamo a scoprire come ha reagito la coppia.

Una vita fatta di successi e amore per ciò che si fa e per le persone che si hanno a torno. Proprio come quella vissuta dal musicista dei Pooh Dodi Battaglia, che ha dovuto combattere con tutte le sue forze per aiutare la moglie nella lotta al cancro. In Italia, lui è una celebrità assoluta e molti dei suoi fan si sono preoccupati seriamente della brutta vicenda accaduta ai due.

Sin da giovane il musicista ha iniziato a destreggiare con la chitarra, fino ad arrivare nel gruppo dei ‘Meteors’, famosi per aver spalleggiato un Gianni Morandi in ascesa. Nel 1968, poi, per via delle dimissioni del chitarrista dei Pooh, Mauro Bertoli, viene segnalato al paroliere del gruppo, Valerio Negrini. Di lì in poi, la strada per il suo successo musicale, e quello della band, è stata tutta in discesa.

 

Dodi Battaglia fotografato mentre fa una fila
Dodi Battaglia in visita al Palazzo d’Accursio (GettyImages)

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Sabrina Paravicini, dopo il cancro lotta per il figlio malato: ecco come sta oggi

LEGGI QUI: Dodi Battaglia, membro dei pooh, abita in un ex convento: la sua casa è una vera oasi di pace

APPROFONDISCI ANCHE: Albano Carrisi, dopo la scomparsa della figlia si è ammalato: oggi ancora ci combatte | Ecco di che si tratta

I dettagli della lotta al cancro intrapresa da Dodi Battaglia e la moglie

Il trio dei Pooh
I Pooh a Milano mentre attendono l’uscita del film ‘Aladdin’ (GettyImages)

Con il passare del tempo il giovane e semplice chitarrista diviene anche compositore e diventa anche una pietra portante dei Pooh. Dopo una vita fatta di successi e riconoscimenti nazionali, Dodi Battaglia si è ritrovato, in questi ultimi anni, a dover affrontare la brutta malattia dovuta al cancro della moglie. Il male ha colpito il cervello e combatterlo è stato veramente difficile.

Per poterlo superare i due si sono affidati anche alla fede cattolica, che ha spinto il chitarrista fino ad un pellegrinaggio a Medjugorje. Intanto l’operazione per asportare il brutto male dal cervello della moglie è stata estenuante, ma con un lieto fine.

Infatti, dopo svariate chemioterapie, oggi sembra che la situazione sia volta nel migliore dei modi, anche se il terrore di non farcela è stato preoccupante. In effetti, sembrava quasi impossibile riuscire in questa vittoria, ma la forza dell’amore dei due e il continuo supporto da parte del marito sono stati determinanti per poter andare avanti.