Occhioni grandi ed espressivi, il bimbo da grande avrebbe seguito Luciano Pavarotti: ecco chi è

Occhioni grandi ed esplosivi, oggi un grande artista che avrebbe seguito le orme di Pavarotti: ecco di chi stiamo parlando, i dettagli e le curiosità

Andrea boccelli piccolo
Curiosità (foto web)

Occhioni grandi e profondi da piccolo, oggi uno degli artisti più grandi, di fama internazionale che avrebbe seguito le orme di Luciano Pavarotti divenendo uno dei volti più significativi della musica lirica nel mondo: stiamo parlando di Andrea Bocelli. Egli nasce nel 1958 ed è un tenore e cantante pop italiano, durante la sua carriera ha registrato diverse opere e 16 album di musica pop e classica, il 2 marzo 2010 viene inserito nella Hollywood Walk of Fame per la sua attività nel campo della musica internazionale.

A causa di una gravidanza complicata l’artista è ipovedente fin dalla nascita a causa di un glaucoma congenito, a dodici anni perse totalmente la vista dopo una pallonata sugli occhi ricevuta durante una partita a calcio. La mamma Edi ha raccontato durante una intervista a Domenica In: “Mi dissero: abortisci tuo figlio sarò cieco. Ci fu grande preoccupazione perché arrivai in ospedale con forti problemi al ventre, in quel momento mi dissero che Andrea sarebbe nato con un glaucoma congenito e che lo avrebbe reso ipovedente qualche anno più tardi”. 

Nel 1992 collabora con Zucchero Fornaciari, e con Luciano Pavarotti registrando il brano Miserere; Bocelli registra le tracce per il provino del brano, diventando così noto in ambito nazionale. La prima realizzazione discografica avviene nel 1997 intitolandosi Viaggio Italiano. Nel 2000 partecipa all’opera La Boheme di Puccini nel ruolo di Rodolfo suscitando il commento di Corelli: “Andrea è un tenore lirico con una voce di rara bellezza, il suo senso del romanticismo e della melodia esalta l’essenza stessa del Rodolfo bohèmien”.

Bocelli ha cantato le opere n diversi teatri internazionali come  Carnegie Hall, Wiener Staatsoper, Metropolitan Opera House, partecipando a diverse opere tra cui, Madama ButterflyToscaIl TrovatoreWertherPagliacciCavalleria RusticanaCarmenAndrea ChénierRomeo et JulietteManon LescautTurandot e Aida. 

LEGGI QUI>Kekko Silvestre dei Moda’ e il periodo buio: “Avevo smesso di…”

LEGGI QUI>Vittoria Puccini e la parentela con la nota Dj: ecco chi è la cugina

Curiosità sul tenore Andrea Bocelli

Andrea sorride
Curiosità sul tenore (foto web)

Andrea Bocelli non hai mai tenuto nascosto di essere una persona molto religiosa dichiarando: “Senza la fede è difficile dare un senso alla vita. Senza la fede il nostro transito terreno è una tragedia annunciata che, nel migliore dei casi, termina con la vecchiaia, la malattia e la morte”. 

Il tenore è sposato da quindici anni con Veronica Berti e in una intervista da Barbara D’Urso ha raccontato come procede il loro amore: “All’inizio Veronica sembrava molto aperta, poi è diventata la classica donna italiana gelosissima. Pratica un concetto: quello che gli uomini non vanno mai lasciati da soli. Quando l’ho incontrato quella prima volta, ci siamo stretti la mano e lei mi ha detto: “È un onore conoscerla maestro”. Io, che già avevo cominciato ad apprezzarla, le risposi: “Dammi del tu, abbiamo la stessa età”. Lei rise perché aveva 21 anni, io già 44. In quell’istante è nato l’amore e non ci siamo più lasciati”.