Cashback, cosa serve oggi per prende il bonus extra? Ecco la verità

Cash-back, finalmente nel dettaglio cosa serve per ricevere il bonus extra: Ecco tutta la verità

Super Cash back

In queste ore si sta molto discutendo sull’assegnazione del bonus extra. A fare luce sulla questione sono gli stessi responsabili dell’iniziativa che hanno comunicato in modo chiaro che la classifica delle transazioni che assegnerà i 1.500 euro del Super Cash-back sarà resa nota in data 10 luglio.

Stando agli ultimi dettagli, per schierarsi alla posizione da 100 mila euro sono necessari almeno 786 pagamenti e questa sarebbe dunque la postazione migliore per raggiungere  il bonus extra previsto dal Cash-back di stato.

Ma appena diffusa la notizia ecco le prime indiscrezioni che annunciano polemica: sul sito ufficiale infatti si leggerebbe: “A parità di numero di transazioni valide al termine di ciascun periodo, avrà la priorità chi ha effettuato l’ultima transazione valida prima degli altri partecipanti.”

I dettagli

In queste ore sta avvenendo la registrazione delle ultime transazioni e tra pochi giorni, quindi, avremo la classifica definitiva che decreterà i vincitori. Ovviamente l’occhio sarà vigile su coloro che cercheranno di raggirare il sistema effettuando un gran numero di micro pagamenti.

Coloro che rientreranno tra gli aventi diritto riceveranno il bonifico da 1.500 euro entro il prossimo mesi di Novembre. Alcune indiscrezioni avevano preannunciato a fine agosto ma non sarà così,  inoltre c’è da ricordare che il Cash-back di Stato è  sospeso per sei mesi.

Potrebbe interessarti anche —> Euronics, che occasione: sconti importanti e occasioni imperdibili – Tutti i dettagli

Potrebbe interessarti anche —> La terribile truffa che può farvi perdere tutti i soldi in un attimo: arriva dal telefono

Guarda anche —> Scoprire la posizione di WhatsApp di qualcuno? È possibile grazie a un trucco

Ultime avvertenze

Super cash back

Tutte le transazioni che risulteranno essere valide ai fini della classifica sono quelle avvenute entro e non oltre il 30 giugno scorso. Ad oggi il sistema ha calcolato in quest’ultima data 4.441.788 transazioni.

Impossibile inoltre ad oggi ipotizzare quale sia la suddivisione di queste quote, ma è chiaro come una cifra cosi elevata potrebbe portare a numerosi cambiamenti di curva in corso d’opera. Trattasi però di scossoni destinati ad andare scemando, a sfumare verso l’ultimo giorno del 10 luglio. 

Anche se adesso sembra tutto molto complesso si capirà meglio a breve, a mano a mano che la classifica prenderà effettivamente forma ed i numeri andranno a posizionarsi in attesa di eventuali modifiche, definiti ” storni di meritocrazia” a sfavore di coloro che potrebbero fare i “furbetti”.