Claudio Bisio e i capelli persi in giovane età: il retroscena mai svelato

Claudio Bisio ha perso i capelli in giovane età? Ecco l’indiscrezione sul suo passato.

 

Claudio Bisio è un conduttore e attore comico molto amato dagli italiani. In molti lo ricordano in Zelig insieme alla collega Michelle Hunziker, successivamente ha partecipato in qualità di attore in molte pellicole di successo. Tra le apparizioni in tv che hanno avuto un buon riscontro, si menziona quella del Festival di Sanremo, la competizione canora più importante d’Italia.

Claudio Bisio
Claudio Bisio e Michelle Hunziker sul palco del Festival di Sanremo – Getty Images

Per quel che riguarda la sua vita privata, è sposato dal 2003 con Sandra Bonzi. Ha due figli, Alice e Federico. Una delle caratteristiche dell’attore comico è la sua calvizia. Spesso ha fatto delle gag in cui usava parrucche e ci ride su questo aspetto, ma come mai è senza capelli? Ecco la verità.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Claudio Bisio e il duro momento: bloccato in casa senza via d’uscita

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Alice, figlia di Claudio Bisio: sono due gocce d’acqua – Ecco cosa fa

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Claudio Bisio dopo Sanremo è sparito dai riflettori: ecco cosa sta facendo

Come mai Claudio Bisio ha perso i capelli? Ecco il motivo

Claudio Bisio
Claudio Bisio ad un evento – Getty Images

L’attore ha iniziato a perdere i capelli da piccolo, all’età di venti anni. Era il periodo in cui studiava teatro e gli insegnanti furono molto drastici con lui: senza capelli avrebbe potuto aspirare a fare solo il cabarettista. C’è da dire che molto probabilmente ha perso i capelli per cause genetiche, visto che sarà ereditario.

Ad ogni modo, questa caratteristica fisica non ha impedito a Claudio Bisio di fare una carriera importante spaziando tra cinema, tv e teatro. Un artista a tutto tondo che sa catturare l’attenzione del grande pubblico principalmente con ruoli comici, ma non solo. In alcune occasioni ha avuto modo di interpretare ruoli drammatici ed è stato molto apprezzato in questa veste.

Lo ricordiamo a Mai dire gol agli inizi della sua carriera. Poi, oltre alla tv e al cinema, si è occupato anche di doppiaggio, come nel caso delle saghe di film d’animazione L’era glaciale e Hotel Transylvania. Tra i film di maggiore successo in cui è stato protagonista si ricordano Benvenuti al sud, Benvenuti al nord, Buongiorno Presidente, Maschi contro femmine e Manuale d’amore 2. Insomma, una carriera costellata di grandi soddisfazioni personali nel mondo dello spettacolo in cui si è guadagnato la stima dei colleghi e degli spettatori.