Da bambina aveva una dolcezza senza fine, da grande con le sue canzoni fa impazzire i bambini: ecco chi è

Sguardo dolce ed un destino che mai si sarebbe immaginata: da li a poco questa bimba avrebbe fatto innamorare generazioni intere. Di chi stiamo Parlando?

Sono passati molti anni dal suo debutto, era piccola ed mai si sarebbe aspettata un tale successo. Quando ha varcato il suo primo palco era il 1964 ed il pubblico che l’ascoltò per la prima volta era quello del celebre programma “Zecchino d’oro”.

Bolognese, l’ex bambina prodigio che a quattro anni grazie allo “Zecchino d’oro” entrò in milioni di case con “Il valzer dello moscerino”,  collezionando da quel momento in poi una serie di dischi d’oro e di platino con brani tipo “Puffie “Kiss me Licia, oggi è un idolo.

Conduttrice di diversi programma Rai, cantante apprezzata da piccoli e grandi oggi dichiara: “Ho un rapporto stretto con la gente, mi piace sentirla vicina, prima mi fermavo sempre per un selfie. Oggi non si può, tutto a distanza. Ho un pubblico di tutte le età, dai piccoli ai genitori che sono miei coetanei: le canzoni dell’infanzia non si dimenticano.” Di chi stiamo parlando?

La bambina prodigio

“Mi piace sapere che ho un pubblico trasversale, anche i nonni rasta. Alla fine credo che il fulcro di tutto sia l’amore, un sentimento che unisce. Canto da tanti anni, ero bambina, poi ragazza ora sono adulta: porto il pubblico per mano”, queste le ultime dichiarazioni di Cristina D’avena.

Classe 1964, la celebre cantante oggi ha portato a casa premi, riconoscimenti e l’affetto di milioni di famiglie che con le sue canzoni e la sua caratteristica voce ha fatto innamorare. In occasione dell’ultimo natale aveva dichiarato: “Torno dove tutto è cominciato“.

Raccontava la cantante, che nel 1968 si piazzò al terzo posto per poi rimanere nel Piccolo coro dell’Antoniano fino al 1976. “Allo Zecchino sono di casa, è il luogo del cuore, entrò nel coro anche mia sorella Clarissa.

Leggi qui —> Sguardo penetrante fin da piccola, oggi è la sosia di Sophia Loren: Ecco chi è

Leggi qui —> Da bambino aveva uno sguardo malinconico poi è stato uno tra i conduttori italiani più amati: ecco chi è

Guarda qui -> Avete mai visto la macchina di Michelle Hunziker? Sembra un auto-giocattolo e costa come un appartamento

Oggi

Cristina D’avena

“Questi speciali sono il mio omaggio personale alla signorina Mariele Ventre e a Cino Tortorella, è come se tornassi bambina. Per anni, quando facevo i concerti, ho continuato a sentirla: era il mio punto fermo. Le devo tutto. Mago Zurlì è stato davvero una figura mitica, sapeva parlare ai più piccoli, faceva sognare. Con Paolo Belli e Bennato vogliamo portare serenità, ricorderemo questo Natale”.

Sognavo di diventare neuropsichiatra infantile, ma ho sempre pensato che anche la musica può aiutare bambini e ragazzi speciali perché rende liberi, scatta l’empatia. Cantare fa bene“.

Idolo dei bambini oggi, ha giocato a fare la vamp nei servizi fotografici. “L’ho fatto per me, perché sono donna e mi piace essere femmina”, spiega, “il fatto di cantare per i bambini non mi ha privato di chissà che cosa, però mi piace essere vezzosa, non ci trovo niente di male. Da me il pubblico si aspetta sempre qualcosa di nuovo”.

Il suo ultimo lavoro è stato “La bussola magica” di cui è la voce narrante, con cui si inaugura Audible Kids.: “Le favole fanno grande compagnia, per me sono fondamentali, ne ho recitate tante, le ho scritte e ho fatto audiolibri.