Lucio Dalla si sta girando nella tomba: il patrimonio è distrutto | Ecco come

Lucio Dalla è stato uno dei cantautori italiani più importanti del nostro tempo, la sua eredità è stata oggetto di grande discussione

Lucio Dalla
Lucio Dalla (Gettyimages)

Quando si parla di eredità lasciata da personaggi che hanno fatto la storia, dalla cultura allo sport, spesso ci si imbatte in storie clamorose. Non solo quanto viene lasciato in termini di pensieri, immagini, lascito culturale o personale, ma parliamo ovviamente anche di questioni puramente economiche.

Negli ultimi mesi, ad esempio, ha fatto molto rumore il caso di Diego Armando Maradona. Dopo la sua scomparsa lo scorso novembre, infatti, è esploso un vero e proprio caso, legato soprattutto ai beni lasciati dal campione argentino. Ancora oggi, a distanza di mesi, il caso è aperto, senza che sia stato effettivamente chiarito a chi debbano spettare questi beni.

Tra i personaggi dei quali si è parlato tanto di eredità c’è stato, negli ultimi anni, anche il caso del compianto Lucio Dalla. Artista senza tempo, che ancora oggi raccoglie milioni di affezionati attorno al suo nome, legati ovviamente alla sua musica ma anche a quello che ha scritto nel mondo della discografia italiana.

Successi iconici, che hanno fatto la storia. Ad oggi di Lucio si parla ancora ma, purtroppo, non solo per la sua arte. Un’eredità importante, infatti, quella lasciata dal cantautore bolognese, e che ad oggi è ancora al centro delle polemiche.

Lucio Dalla e la sua eredità

Lucio Dalla
Lucio Dalla (Gettyimages)

E’ venuto a mancare, Lucio Dalla, nell’ormai lontano 2012, a seguito di un infarto. Dopo la sua morte, si è aperta una vera e propria guerra per la sua eredità. Si stima che questo patrimonio si aggiri – secondo alcuni organi di informazione – intorno ai 100 milioni di euro, più i diritti d’autore relativi a ben 581 canzoni (con scadenza anno 2082) e anche diversi beni immobili (case, un appartamento, una barca).

Lotta tra eredi e presunti tali, ad oggi sembra che la questione sia andata verso una direzione ben precisa, ma proprio l’epilogo di questa triste storia resta ancora al centro del dibattito.

Leggi anche -> Clementino dalla comunità per tossicodipendenti al successo: ecco cosa fa oggi

Leggi anche -> Edoardo, figlio di Alberto Angela: dalla notorietà obbligata al furto | Ecco chi è

Dalla, ecco a chi è andata l’eredità

L’eredità di Lucio, infatti, è stata assegnata curatore patrimoniale Massimo Gambini. Una diatriba tra Marco Alemanno (compagno di Dalla) e gli altri contendenti, i cugini del cantautore, decretando in fine che, in assenza di testamento, l’eredità debba andare proprio ai familiari.

Una scelta che ovviamente ha lasciato grande amarezza, soprattutto per Alemanno, compagno di Lucio per 9 anni, fino alla sua morte. All’interno dell’eredità, tra l’altro, sembra ci sia anche l’abitazione dove i due hanno vissuto durante la relazione.