Jeff Bezos pronto a entrare nel mercato delle criptovalute: l’indiscrezione

Jeff Bezos sembrerebbe finalmente pronto ad entrare nel mondo della valuta digitale, questo si evince dalle ultime indiscrezioni

Amazon (Getty images)

Jeff Bezos è l’imprenditore presidente e fondatore di Amazon, la piattaforma di commercio digitale. Grazie alla sua idea ha rivoluzionato e facilitato molto le nostre vite. Questo non basta però, lui ed il suo team sono sempre alla ricerca di nuovi modi per migliorare il servizio offerto o alla ricerca di nuovi metodi di investimento.

Al momento si parla molto di criptovalute. Sin dalla loro creazione questo è un mercato che ha affascinato gli investitori e che ha portato nelle casse di chi ci ha creduto in questo progetto un guadagno considerevole. Un esempio concreto dell’enorme crescita della valuta digitale lo si evince dall’innalzamento continuo e costante dei Bitcoin.

Approfondisci anche —> Tesla fa i numeri veri: utile pazzesco

Leggi qui —> Maxi investimento di Tesla in Bitcoin: mai nessuno come Elon Musk

Bitcoin: un investimento rivelatosi prolifico

Il Bitcoin è in circolo dal 2009. I primi scambi nel commercio avvengono però soltanto un anno dopo, in quel periodo lo si poteva acquistare per pochi centesimi, ma la sua crescita era facilmente intuibile.

Nel 2013 un Bitcoin aveva raggiunto il valore di 13 dollari, visto l’aumento esponenziale della domanda, ma ad oggi il valore si aggira intorno ai 45.000$. È questo il modello che vorrà seguire il magnate statunitense?

Leggi qui —> Vende tutto per comprare bitcoin: ecco ora cosa fa

Amazon: un’azienda in sviluppo costante

Jeff Bezos ha trasformato un semplice e-commerce in qualcosa di più. Amazon è sempre alla ricerca di nuovi metodi per consentire un’esperienza migliore ai propri clienti. Nacque così l’idea di Amazon Prime che consente una consegna rapida degli ordini, ma non è finita qui.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Jeff Bezos (@jeffbezos)

Dal 2016 il colosso del web sta collaborando insieme ad altre due aziende per la realizzazione di serrature intelligenti, che diano la possibilità a chi compie la consegna di recapitare il pacco nonostante l’assenza dell’inquilino.

Un progetto che ad oggi non ha ancora visto la luce, ma di cui si parla ormai dal 2016. La seconda idea di Jeff Bezos è stata lanciare la piattaforma streaming Amazon Prime, con la quale ha lanciato la sfida a Netflix, ma non solo.

Acquistando i diritti della prossima Champions League ha voluto sfidare anche i colossi dell’intrattenimento sportivo come Sky e Mediaset.

Jeff Bezos pronto ad entrare nel mondo delle criptovalute

Il gruppo fondato dal magnate americano starebbe cercando degli specialisti di valute digitali per un progetto pilota che dovrebbe partire in Messico e che secondo le indiscrezioni potrebbe basarsi proprio sulle criptovalute.

Diversi siti riportano la notizia di un’adozione del più classico Bitcoin, cosa che è stata più volte smentita. Per ora non c’è stato un annuncio ufficiale, le voci sono circolate a seguito di un annuncio destinato appunto a specialisti di valute digitali.

Bitcoin (Getty images)

Il prodotto dovrebbe quindi permettere di cambiare il denaro in valuta digitale, che potrà essere spesa all’interno dei servizi del loro gruppo. Non è chiaro se sarà possibile, come per le altre criptovalute, scambiare somme di denaro tra gli utenti della stessa piattaforma o esterni.

La certezza è che se il progetto dovesse vedere luce rivoluzionerebbe il modo di eseguire acquisti online, anche se probabilmente almeno inizialmente dovrebbero essere usati all’interno di Amazon.

Jeff Bezos ma non solo! In molti hanno trovato la fortuna con le criptovalute

Uno dei primi a godere dell’aumento esponenziale del Bitcoin fu il rapper 50 Cent, senza però nemmeno rendersene conto. Era il 2014 e 50 fece uscire il suo album solista Animal Ambition, per una scelta commerciale decise di inserire tra i metodi di pagamento il Bitcoin, ma la cosa strana è che, a quanto pare, si scordò di questa cosa.

All’epoca dalle vendite del cd ricavò ben 400.000 dollari e all’epoca il valore di una singola unità era di 660 dollari. Dopo tre anni quella cifra è arrivata a 13 milioni di dollari. Il suo commento fu iconico: “Non male per un ragazzo del South Side. Sono così orgoglioso di me LOL”. Non si sa se abbia incassato o meno la cifra, nel caso così non fosse adesso si aggirerebbe intorno ai 35 milioni.

Amche Elon Musk ha deciso di tuffarsi in questo mondo. Il magnate ha investito ben 1,5 miliardi di dollari in questo mercato. Inoltre l’azienda californiana (la casa produttrice Tesla) ha deciso che lo accetterà come metodo di pagamento per i propri prodotti.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Elon Musk 🍥 (@elonofficiall)

Lo stesso imprenditore ha poi incredibilmente deciso di lanciare una sua moneta, suscitando più di qualche polemica, parliamo in questo caso di Marscoin.

Questa valuta però esiste già e grazie ai suoi tweet ha visto aumentare il suo valore del 1000%, nonostante comunque ha dichiarato di non esserne collegato. Potrebbe essere il preludio di un accordo tra le parti?

A quanto pare anche Jeff Bezos è intenzionato ad affacciarsi in questo mondo, che gli potrà certamente fruttare nuove possibilità di guadagno.