Simona Ventura scende in campo: “La loro morte non può essere vana”

Simona Ventura ha deciso ancora una volta di metterci la faccia e di difendere una situazione che ha fatto del male a molti.

Simona Ventura (Instagram)

La nota conduttrice ha iniziato a lavorare in televisione che era molto giovane. I suoi primi successi sono arrivati sulle tv regionali per poi passare alla tv nazionale. Così è giunta in Rai riuscendo a dimostrare di essere donna competente e piena di talento.

Come Antonella Clerici anche lei è partita dal mondo dello sport. Inizialmente infatti l’avevamo vista a Galagol. Diventa poi un personaggio di punta della Rai e si inizia a parlare di lei anche sui giornali che si occupano di cronaca rosa.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simona Ventura (@simonaventura)

Tra le sue storie spunta sicuramente quella con l’ex calciatore Stefano Bettarini. I due si amarono davvero tanto raggiungendo il cuore di milioni telespettatori. Oggi però la donna torna a parlare e lo fa su un argomento serissimo.

Leggi anche-> Simona Ventura, la brutta indiscrezione: gravi problemi finanziari

Leggi anche -> Stefano Bettarini come l’atomica d’Hiroshima: Il GF è una truffa

Leggi anche -> Simona Ventura in costume olimpico: inizia la sua battaglia

Simona Ventura scende in campo contro le vittime di femminicidio

Simona Ventura si dimostra ancora una volta personaggio molto attento alle questioni legate al pubblico e al mondo delle donne. Lo fa attraverso i social network dove ha dimostrato di trovarsi bene e farsi comprendere dal pubblico italiano.

Su Instagram ha condiviso una foto che ha raccolto davvero tanti consensi da parte del pubblico. In questa foto manda un messaggio preciso alle donne, soprattutto a quelle che sono state vittime di un uomo violento e che hanno perso la vita.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simona Ventura (@simonaventura)

“Le vittime di femminicidio sono diventate molte all’ordine del giorno.Non passa giorno in cui non mi interroghi su questa violenza così spietata perpetrata da chi pensavi ti amasse. Qui i volti di alcune donne a cominciare da Piera Napoli, uccisa con 40 coltellate”. Queste le sue parole.