Aldo Montano e la malattia che lo tormenta: “Un anno e mezzo fa l’ho scoperto…”

Aldo Montano descrive il problema salutare che lo sta tormentando. Andiamo a scoprire di cos’ha detto e di cosa si tratta.

Secondo il sito ancaeginocchio.it la malattia che sta infastidendo lo sportivo è molto affrontata nel mondo, specie negli States, dove 15 mila persone ogni anno ne cercano la cura. Infatti, lo schermidore Aldo Montano è affetto da una necrosi all’anca, che lo sta tormentando da diverso tempo.

 

Aldo Montano davanti ai cartelli pubblicitari di John Richmond
Aldo Montano durante uno show di John Richmond (GettyImages)

Lui è uno sportivo agonistico di alti livelli, appena uscito con una medaglia d’argento dalle recenti Olimpiadi gareggiate a Tokyo. Nel suo palmares si annotano comunque varie vittorie di medaglie d’oro, come quella vinta alle ‘Olimpiadi di Atene’ nel 2004. Da annotare la sua storia d’amore con l’attrice Manuela Arcuri, finita in una vera e propria separazione.

Oggi, lo vediamo in auge all’interno della casa più criticata d’Italia, quella del ‘Gf Vip 6’. Quindi, dopo che il conduttore del programma, Alfonso Signorini, ha provato ad avere come concorrenti Walter Zenga e Totò Schillaci, senza riuscirci, alla fine ha portato a compimento l’arduo compito di far entrare nella casa uno sportivo doc.

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Fedez ed il racconto difficile della malattia: Colpisce soprattutto i giovani

LEGGI QUI: Manuela Arcuri e la dolorosa rottura con Aldo Montano: ecco la verità dietro la separazione

APPROFONDISCI ANCHE: Federica Pellegrini, l’annuncio che fa sognare i fan | E’ pronta per il passo importante 

 

La spiegazione della malattia che tormenta Aldo Montano

Un'immagine che descrive la necrosi
Un’immagine che mostra la necrosi cefalica (WebSource)

” Un anno e mezzo fa ho scoperto di averla e ho capito che vi era il bisogno di un intervento chirurgico”, ha affermato lo schermidore. Infatti, Aldo Montano è in procinto di ricevere una protesi, visto che ha proseguito con il percorso olimpionico sorvolando la malattia che aveva.

Effettivamente, quella della necrosi all’anca è una problematica fisica che, se presa in tempo, non necessita di intervento chirurgico. Sforzando, però, il peso del fisico sulla parte lesa potrebbe portare a una rottura, dove necessita esclusivamente una protesi per ritornare alla funzione precedente. In pratica, allo sportivo verrà impiantata un’anca in titanio.

“Questa è una problematica che è uscita per via della lunga carriera passata gareggiando”, ha detto il ragazzo. Infiammazioni, andatura claudicante e dolori sono i sintomi principali che mettono in allarme chi è affetto da questa malattia. C’è quindi da fare molta attenzione a qualsiasi segnale il nostro corpo ci stia mandanto.