Alba Parietti, l’ammissione che fa ancora male: “E’ stato molto criticato…”

Alba Parietti e l’ammissione che ancora oggi fa molto male: ecco di cosa si tratta, i dettagli e le curiosità

Alba Parietti, classe 1961, è uno dei volti più apprezzati dalla televisione italiana in quanto ella è una showgirl,  conduttrice televisiva, opinionista ed ex attrice italiana che ha infuocato la televisione grazie alla sua bellezza disarmante e il suo essere schietta e molto diretta. Agli inizi della sua carriera, prima di debuttare come showgirl, ella ha avuto una brevissima esperienza come cantante e si faceva chiamare Alba. Dopo essersi diplomata presso il liceo artistico, fece il suo ingresso in alcune radio locali.

 

 

alba su pollice
Curiosità (foto web)

Il suo esordio avvenne nel 1977, in un teatro locale, con lo spettacolo  L’importanza di chiamarsi Ernesto di Oscar Wilde, in cui interpretava il ruolo di Cecily Cardew e successivamente partecipò alle selezioni del concorso di bellezza più famoso d’Italia, Miss Italia, non arrivando in finale. Successivamente fu eletta per rappresentare l’Italia nel concorso Miss Universo ma fu costretta a rinunciarvi per i troppi impegni.

Il suo esordio nel mondo della tv avvenne nel 1980 su Videogruppo, storica emittente televisiva locale torinese e, dove conduce il programma Splendido! insieme a Davide Spingor. Successivamente apparve il alcuni dei programmi più conosciuti come Ok il prezzo è giusto e nel varietà nel varietà W le donne, condotto da Andrea Giordana ed Amanda Lear su Rete 4.

Ella ha partecipato allo show condotto da Milly Carlucci, Ballando con le stelle e più volte si è scontrata contro Selvaggia Lucarelli, presente in qualità di giudice. La Lucarelli ha chiesto un risarcimento alla Parietti per gli scontri verbali avvenuti durante la puntata, e la showgirl ha contrattaccato con un post su Facebook, invitando i suoi fan ad aiutarla a trovare materiale per querelare la Lucarelli.

In un’intervista a Radio Campus ella ha rivelato che gli uomini l’avrebbero soprannominata “La Tigre” affermando: “Chi mi conosce mi chiama affettuosamente la tigre. Ho ormai capito che faccio questo effetto anche agli uomini. Dentro a una gabbia mi guardano volentieri, fuori alla gabbia mi guardano con paura. Tu una tigre la vedi volentieri allo zoo ma poi hai paura di portartela a casa”. 

In un post sui social ha deciso di parlare del passato e di una pellicola cinematografica a cui ella prese parte.

LEGGI QUI>Flavio Briatore tuona, arriva la smentita: “Io non c’entro nulla!”

LEGGI QUI>Stefania Orlando spaventa i fan sui social: “Ho i topi dentro casa!”

Alba Parietti e la pellicola criticata

Alba sorride
La pellicola (foto web)

La bellissima Alba Parietti ha deciso di pubblicare una sua vecchia partecipazione in una pellicola che nel corso degli anni e soprattutto in quegli anni è stata molto criticata: il film Il Macellaio, liberamente ispirato al romanzo “Le Boucher” di Alina Reves.

Ella riguardo il film ha affermato: “#ilmacellaio e’ un film che io ho fatto con grande piacere. Il piacere di lavorare con un bravo talentuoso regista di film di qualità come Aurelio Grimaldi e con un grandissimo attore come Miki Manojlovic”. 

Ha poi aggiunto: “E’ stato un film molto criticato ma molto molto visto e se mi riguardo con onestà intellettuale, sebbene certo non sia un capolavoro sul piano della sceneggiatura, onestamente non ho nulla da rimproverarmi”.