Simona Izzo, rivela la sua malattia: È complicatissimo starle accanto

Simona Izzo rivela la malattia che le causa delle complicazioni: ecco di cosa si tratta, i dettagli e le curiosità

Simona Izzo, classe 1953, nasce a Roma ed è una nota attrice, doppiatrice, dialoghista, sceneggiatrice, ex opinionista, scrittrice, conduttrice e regista italiana. Comincia la carriera nel mondo dello spettacolo come doppiatrice sin dalla tenera età, arrivando a vincere il Nastro d’argento nel 1990 per il doppiaggio di Jacqueline Bisset nel film Scene di lotta di classe a Beverly Hills. La passione per il doppiaggio la eredita da suo papà, Renato Izzo, doppiatore e direttore del doppiaggio.

 

Simona maglia nera
Curiosità(foto web)

Tra il 1977 e il 1980 fa parte delle signorine Buonasera attiva dagli studi di Roma, conducendo anche la rubrica Prossimamente – Programmi per sette sere. Tra conduzione e doppiaggio ella dedica la propria vita all’arte a 360 gradi. Infatti dopo aver presentato Giochi senza frontiere nel 1982, insieme a Michele Gammino, anch’egli doppiatore, recita nei film In camera mia, Prestazione straordinaria di Sergio Rubini e  Simpatici & antipatici (1998) di Christian De Sica e cura la sceneggiatura di quasi tutti i titoli diretti da Ricky Tognazzi.

L’artista è stata al centro del gossip spesso per la sua privata: ella nel 1975 ha sposato il cantautore Antonello Venditti , da cui ha avuto il figlio Francesco, oggi anche lui attore e doppiatore. La coppia si è separata qualche anno dopo poiché il cantautore la tradì tanto da affermare: “Se il mio bellissimo marito mi avesse tradito con una donna più bella, di un certo calibro, anche laureata… ok va bene, ci posso pure stare, lo rispetterei. Me ne sarei fatta una ragione. Ma con una come quella no. Assolutamente no!”. Oggi i due sono in buoni rapporti.

Simona oggi è la compagna di Ricky Tognazzi da cui ha ottenuto un proficuo sodalizio sia nella vita privata che nella sua carriera: “La nostra vita è un festival di amore, eventi, passioni e noi siamo i registi di questa vita. Ci chiamiamo “il circo Tognizzo”, ci sono i figli, quattro cani, il domatore è Ricky. Lui sostiene che sono la tigre, la leonessa, ma chi comanda, mi creda, è lui, con quest’aria british da leader naturale, che non deve gridare per avere le cose”. 

In una intervista, la doppiatrice e attrice ha rivelato di soffrire di una malattia che le provoca molta sofferenza.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Simona izzo (@simonettaizzo)

LEGGI QUI>Barbara D’Urso sul drammatico incidente subito: “Osteoporosi e artrosi…”

LEGGI QUI>Loredana Bertè, l’orrendo dramma subito: “Violentata e riempita di botte”

La malattia di Simona Izzo

Simo sorride
La malattia (foto web)

Simona Izzo ha svelato al programma Vieni da me di soffrire di una malattia, il bipolarismo subclinico. 

Ella ha affermato che nonostante la sua parte malata, la ama molto perché le permette di sperimentare e di creare nuovi stimoli, come la scrittura e la composizione. Ella ha confessato di soffrirne molto, poiché alterna momenti di felicita a momenti di estrema tristezza.

Ha rivelato a Caterina Balivo, nel corso dell’intervista che quando era piccola suo papà le ha insegnato a piangere affermando: “Piangi meglio figlia mia e otterrai quello che vuoi dagli uomini”.