Nino D’Angelo, il tentato suicidio: “ho spinto il pedale sull’acceleratore…”

Il celebre cantautore napoletano, Nino D’angelo, racconta il suo dolore: ” Ho spinto sull’acceleratore..”. Ecco lo straziante racconto

Nino D’Angelo

Il cantante napoletano Nino D’Angelo, torna a far parlare di sé ed in una recente intervista si racconta come non lo abbiamo mai visto. I particolari narrati ci mostrano l’artista nel  momento più doloroso della sua vita. 

Infatti Nino D’Angelo, che ha da poco compiuto 60 anni, ha raccontato della terribile depressione che lo ha colpito e del suo estremo tentativo di sfuggire a quel dolore. Una vita colma di successi collezionati, ma anche colma di tanti problemi e momenti difficili da affrontare.

Il cantautore, apprezzato dal suo pubblico, ha rilasciato un’intervista al noto settimanale “Diva E Donna” dove ha ripercorso tutti i momenti salienti della sua carriera, ripercorrendo gli anni 80, in cui grazie alla canzone “Nu jeans e na maglietta”  ha venduto  ben cinque milioni di dischi. Ma non è sempre tutto oro ciò che luccica.

Nino D’angelo: la terribile confessione

Fin da giovane si appassiona al mondo della musica e decide di fare di quest’ultima il suo lavoro. Oggi Nino è senza ombra di dubbio un’artista completo, il suo talento varia dalla musica alla recitazione. Ma come nelle migliori favole spesso il successo non sempre viene da solo.

Per quanto riguarda la sua vita privata, seppur sempre molto discreto, l’artista ha svelato che la moglie è una donna d’altri tempi, vive per lui e per i figli, ma allo stesso tempo porta a casa i soldi e li amministra. Inoltre Nino ha rivelato di aver trascorso un periodo buio della sua vita, successivo al grave lutto che ha subito: la perdita dei suoi genitori.

L’artista ha infatti rivelato di essere entrato in depressione, iniziando così un periodo buio della sua vita che lo ha condotto addirittura a tentare il suicidio. Il cantante ha confessato che un giorno in autostrada ha spinto il pedale dell’acceleratore fino a toccare i 220 chilometri orari: “Ho spinto sull’acceleratore..” ha dichiarato.

Leggi anche -> Ugo Dighero, da Un medico in famiglia a Ris: ecco che fine ha fatto l’attore

Leggi anche -> La ciociara Alessia Macari incinta, la frecciatina a Belen: Parole impensabili

Guarda anche —> Al Bano mette da parte Loredana Lecciso e sceglie altre due donne: ecco di chi si tratta

Oggi

Nino D’Angelo

Oggi D’Angelo è uscito da questo periodo negativo, grazie alla vicinanza della sua famiglia e del pubblico che lo ha sempre sostenuto e racconta: ” Quando non sei più figlio diventi padre. Finché hai i genitori hai qualche responsabilità in meno, quando non ci sono più invece ti rendi conto di tante cose. La morte dei miei genitori mi ha cambiato.

“Mi è arrivato addosso un dolore così grande che non sono riuscito a sopportarlo. Ho conosciuto la depressione e in quegli anni mi sono fermato. Da questo momento buio, però, ne sono uscito ed è uscita fuori un’altra parte di me, la parte di me che voleva cambiare.”

“Essere considerato solo il caschetto d’oro, quando poi nessuno mi ascoltava davvero, non mi piaceva più. Non volevo essere solo quello che faceva i numeri, ma volevo dire qualcosa ed essere ascoltato. Con quel dolore sono cambiato. Il dolore è importante e non solo per gli artisti, ma per tutti gli esseri umani. Fa parte della nostra vita. Se non conosci il dolore non conosci nemmeno la gioia. Ti fa crescere, devi trovare una forza più grande e la devi trovare da solo“.

Quando soffri di depressione è normale che molli. Molli tutti i giorni, non ti importa di niente. E’ difficile da spiegare, ma tutto aveva perso importanza. Pensavo solo che non avevo più i miei genitori che per me erano tutto, un punto di riferimento molto forte.”