Cittadini in allerta: ecco i bonus in arrivo a luglio

Il governo decide di aiutare i cittadini in difficoltà con dei bonus che sono in arrivo a luglio. Cerchiamo di capire quali sono e a chi servono. 

Un anziano con suo figlio calciatore
Scott Jamieson si mostra insieme al suo anziano padre (GettyImages)

Sono tanti i cittadini che hanno bisogno di sostegni economici in Italia, soprattutto, quelli che non hanno lavoro o con basse paghe. Per tutti loro, sono in arrivo dei bonus sociali per il mese di luglio, sono tanti e semplici da avere. 

Già dal governo Conte, in fase di piena pandemia e crisi economica, si sono iniziati a studiare dei metodi di sostegno alle frange più deboli della società. Ora, con il passaggio di carica al governo Draghi, queste attività saranno pronte all’utilizzo e diverranno realtà.

Alcuni cittadini ne avevano l’esigenza e, a luglio, i bonus sociali diverranno realtà

Un modello delle carte di credito Mastercard
Una carta di credito della Mastercard colorata di rosso (GettyImages)

Mentre l’economia italiana sembra subire una crisi senza precedenti, le manovre statali cercano di ovviare a questa problematica. Infatti, a luglio sono in arrivo alcuni sostegni in forma di bonus, determinanti ad aiutare chi è stato colpito particolarmente dal difficile momento storico in atto.

Si tratta di alternative al mondo del lavoro, sempre più a circolo chiuso, per via del neo-capitalismo, e con pochi posti a disposizione, per via della globalizzazione e la delocalizzazione delle aziende italiane. I bonus saranno diretti verso i settori dei genitori, delle bollette, dei pensionati, del cashback e dell’Irpef. 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Cashback, rischio di perdere il rimborso: ecco cosa fare per evitarlo

LEGGI QUI: Bonus vacanze 2021, facciamo chiarezza: dove chiederlo e come spenderlo

APPROFONDISCI ANCHE: Cashback, chi verrà escluso dal rimborso? Ecco la risposta

Di cosa si tratta e come richiedere i sostegni

Un giocatore dei Vegas Golden Knights saluta il figlio
Tomas Nosek, dei Vegas Golden Knights, vede suo figlio sugli spalti (GettyImages)

I posti di lavoro per tutti i cittadini italiani non ci sono, visto che i lavoratori in Italia sono circa 22 milioni, a fronte dei quasi 60 milioni di abitanti. Viene da sé quanto il neocapitalismo, la globalizzazione e la delocalizzazione delle aziende creino disagi al mercato del lavoro.

La risposta dei governi è obbligatoriamente quella dei sostegni sociali, richiesti ed erogati, spesso, dall’ente Inps. In particolare, quelli che arriveranno a luglio sono:

  • I bonus figli, diretto a disoccupati e autonomi.
  • Bonus bollette, diretto a un solo componente a famiglia e in base al numero di persone presenti nell’Isee.
  • Bonus pensioni, con un aumento di 100 euro diretto ai più anziani con redditi inferiori ai 28 mila euro.
  • Bonus Cashback, per tutti gli utenti che usufruiscono del sistema di pagamenti digitali.
  • Bonus Irpef, diretto ai lavoratori con redditi inferiori ai 28 mila euro e con un importo di 100 euro in più nella busta paga.