Accusa gravissima a Flavio Briatore: “… può andare con le ragazzine” | Ecco da chi arriva

Pesante attacco durante l’ultima puntata della ” Vita in diretta”, un ospite dichiara “Questo vecchione può andare con le ragazzine”

Barbara Alberti

Le puntate del seguitissimo programma “La vita in diretta” continuano ad andare in onda ogni pomeriggio, finito nuovamente nel mirino del gossip oggi il web spopola del duro attacco ricevuto da Flavio Briatore.

Nel programma di Rai Uno condotto da Alberto Matano si è discusso a lungo della differenza d’età in amore e l’opinionista Barbara Alberti non ha esitato a criticare l’ex marito di Elisabetta Gregoraci.

Briatore, che nella sua vita ha condotto diverse relazioni con donne molto più giovani di lui, non è la prima volta che viene attaccato a questo riguardo. Ma stavolta lo stesso conduttore della trasmissione rimane spiazzato. Il commento dell’opinionista non lascia nulla all’immaginazione.

I dettagli dell’attacco

Briatore, questo vecchione può andare con le ragazzine, se poi una ha cinque anni di più… la Mannoia ha fatto scalpore”, ha detto la scrittrice, lasciando conduttore e altri ospiti di sasso.

La donna non ha filtri e senza pensarci due volte spara a zero sul noto imprenditore. La scrittrice ha fatto riferimento al recente matrimonio della cantante Fiorella Mannoia, anch’essa convolata a nozze con un ragazzo più giovane di lei di 25 anni.

Riguardo le critiche che anche la Mannoia ha ricevuto in questi ultimi tempi l’opinionista commenta: È un retaggio di quando le donne erano macchine per far figli. Per cui effettivamente la gioventù della donna nel rapporto era importante, però è rimasta questa cosa”. 

Leggi anche -> Amanda Lear e quel ricordo di Mia Martini

Leggi anche -> Loredana Bertè e l’omaggio alla collega: “È la mia erede” | Ecco di chi si tratta

Guarda anche-> Avete visto il regalo di Fedez a Chiara Ferragni per la nascita della figlia? Il suo valore è impressionante

Il confronto

Flavio Briatore
“..La Mannoia ha fatto scalpore”, ha dichiarato la scrittrice, che poi si è interrogata su questo modo diverso di guardare ai protagonisti in amore. Perché non è ben visto il fatto che la donna possa essere più grande dell’uomo?
Quindi in definitiva la scrittrice ha difeso le donne che vengono attaccate e criticate per il fatto di innamorarsi di uomini anagraficamente più piccoli di loro. “In amore non c’è differenza se lui è più grande, se invece la donna ha anche cinque anni di più scoppia l’inferno”, ha concluso Barbara Alberti.