Tini’ Cansino, opinionista del trovo over, in passato era una sex symbol | Oggi è irriconoscibile

Tinì Cansino, oggi opinionista del trovo over di “Uomini e donne” ha un glorioso passato come sex symbol. Ecco cosa faceva

Tinì Cansino

Tinì Cansino, pseudonimo di Photina Lappa, è oggi quasi giunta al tanto temuto traguardo e con i suoi 58 anni e vicino alla soglia dei 60 è nel salotto di Maria De Filippi a fare l’opinionista di “Uomini e Donne” versione over. Ma quello che non tutti sanno è che nei primi anni 80′ era uno dei sex symbol più famosi della tv italiana.

La ragazza è nata in Grecia ed è giunta in Italia giovanissima e come lei stessa ha raccontato più volte, è stata travolta dal successo quasi subito. La Cansino fece innamorare intere generazioni indossando i mini-costumi che indossavano le ragazze fast food in “Drive In”.

Dal 1983 al 1988 lavorò accanto a Gianfranco D’Angelo, Ezio Greggio e tutti gli altri comici del cult televisivo di Antonio Ricci, interpretando la figura della bellona svampita. Lei stesso però un giorno rivelò: “Non mi sentivo affatto una bomba sexy. Ero troppo giovane e non mi apprezzavo più di tanto, non avevo una gran stima di me stessa. Spesso mi sentivo in imbarazzo”.

Pochi mesi dopo la chiusura del programma, rimase incinta e si ritirò dalle scene. Solo ora, grazie a Maria De Filippi, è tornata in tv. Mi sono proposta io, tre anni fa. Senza timori“.

Leggi anche -> Mara Venier si mostra furiosa e stanca: Lo faccio tutte le mattine

Leggi anche -> Mara Venier e il doloroso lutto famigliare: la dura prova dietro al successo

Guarda anche -> Amici, Sangiovanni e il suo nome d’arte: ecco il perché di questa strana scelta

Tinì Cansino oggi

Tinì Cansino

“Negli anni 80 ha conosciuto la popolarità grazie alla miaa partecipazione a “Drive In”, dichiara. Con i suoi capelli rossi e una vaga somiglianza con Rita Hayworth, Tinì Cansino è stata uno dei sex symbol di quegli anni.  Infatti all’epoca posò anche per alcuni scatti sexy su “Playgirl”.

Dopo il boom nel 1983 con la partecipazione a “Drive In“, Tinì ha anche fatto delle incursioni al cinema con “Arrapaho“, “Carabinieri si nasce” con qualche film televisivo come “Doppio misto” e “Provare per credere”. Ha anche girato dei film erotici soft comeDelizia“.

Oggi oltre ad avere un posto fisso nel palinsesto televisivo, ha anche una vita privata colma d’amore come lei stessa la definisce: “Il mio cuore è colmo d’amore. Ma non credo in legami di lunga durata. Per me non esiste una singola anima gemella: con tutto quello che si ha da dare e da ricevere, sarebbe folle legarsi in esclusiva. Da parecchio seguo la dottrina del maestro indiano Osho e per questo ho una visione molto particolare dei sentimenti“.

Tinì inoltre ricorda gli anni passati e sorprende tutti con le dichiarazioni: “Non mi sentivo affatto una bomba sexy. Ero troppo giovane e non mi apprezzavo più di tanto, non avevo una gran stima di me stessa. Spesso mi sentivo in imbarazzo“.  “Pochi mesi dopo la fine di Drive In rimasi incinta e fu inevitabile ritirarmi. Tentare di tornare nel mondo dello spettacolo non  è stato facile” conclude la sex symbol.