Whatsapp, esce il problema: cambierà tutto

Un altro problema sulla privacy sta mettendo sotto accusa l’app di messaggistica. Riguarda l’accesso su WhatsApp

 

chat di WhatsApp
chat di WhatsApp (pixabay)

Ci risiamo, siamo di fronte all’ennesimo problema di privacy della più usata chat di messaggistica al mondo. Solo qualche giorno fa si parlava di una falla di sicurezza di WhatsApp, che permetterebbe di bloccare completamente l’account di qualsiasi utente semplicemente conoscendo il suo numero di telefono associato.

Adesso spunta un report che parla di un altro problema di privacy presente sulla piattaforma. Questa volta la defaillance riguarda la possibilità di nascondere l’ultimo accesso all’app agli altri utenti presenti nella nostra rubrica. Nascondere l’accesso sembra essere praticamente inutile poichè ci sono dei sistemi capaci di notificare tutti i cambiamenti di stato. Una sorta di “spionaggio autorizzato”, nonostante la nostra volontà di nascondere queste informazioni di accesso per qualsiasi ragione personale.

Purtroppo WhatsApp non è nuova a questo tipo di situazioni. Non per niente i suoi competitors, Signal e Telegram, stanno acquisendo sempre più terreno. Infatti questi ultimi, puntano la propria strategia di conquista del mercato su una politica di rispetto della privacy. Garantiscono ai propri utenti una maggiore riservatezza dei dati.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE >> Guardate questo vecchio francobollo, vale una fortuna: potreste averlo in casa

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Arisa e la confessione che ha meravigliato: “Quando ero piccola sono caduta…”

TI CONSIGLIO DI AAPROFONDIRE ANCHE >> La moneta da un euro che ne vale migliaia: ecco la sua particolarità | Potreste averla

 La falla sull’accesso all’app di WhatsApp

chat di WhatsApp
chat di WhatsApp (pixabay)

Come sappiamo è possibile verificare lo stato di un profilo, ovvero se l’utente è online o offline, semplicemente conoscendo il suo numero di telefono. Di conseguenza avremo la possibilità di risalire all’ultimo accesso di un utente, anche se questo ha disabilitato l’opzione apposita dalle impostazioni di WhatsApp. Su l’App Store e Play Store esistono infatti centinaia di app che si occupano proprio di tracciare lo stato di una persona. Queste riescono a notificarene anche i cambiamenti e creano dei grafici che permettono di avere un quadro generale della situazione.

L’unica soluzione che ha a disposizione l’azienda di Mark Zuckerberg per porre rimedio a questa incresciosa situazione sarebbe quella di consentire agli utenti di nascondere completamente il proprio stato. Sarebbe anche opportuno permettere agli utenti di scegliere se nasconde lo stato a tutti o solo ai numeri che non sono presenti in rubrica. Ad oggi è ancora impossibile rendere del tutto privato il proprio stato. L’unica cosa che l’app consente di fare per tutelare i nostri dati di accesso è nascondere l’ora di ingresso nella chat di WhatsApp.