Violante Placido, e la ‘tormentata’ giovinezza: “Ero io la vittima”

Violante Placido si racconta e lascia trasparire tutta la sua sofferenza con una giovinezza davvero tormentata: “Ero io la vittima”.

violante placido (web source)
placido (web source)

Violante Placido, figlia del noto attore e regista Michele, si è raccontata ai microfoni di Vieni Da Me, facendo emergere interessanti particolari in merito alla sua vita pubblica e privata. Una lunga intervista all’interno della quale sono diverse le tematiche toccate e che naturalmente vanno ad interessare i suoi numerosi fan.

Andiamo quindi a scoprire insieme di cosa si tratta e soprattutto alcuni dettagli, come ad esempio gli episodi di bullismo di cui è stata vittima e l’infanzia, sicuramente molto intensa, nella quale è stata aveva un unico mito: ecco di chi stiamo parlando. Scopriamo tutto insieme.

La storia e l’amara tristezza

violante placido (instagram) (1)
violante placido (instagram)

Non si può che partire dal suo grande amore per Marilyn Monroe che considera una vera e propria icona: “Mi ha colpita sin da bambina. Lei arriva a tutte le persone, riesce a sedurre tutti. Guardavo i suoi film, ho imparato le sue canzoni e le cantavo per casa, mettendo su degli spettacoli. Mi ha fatto sognare questo mondo”. Potremmo quindi definirlo come il suo grande amore, sin dalla giovane età, che l’ha accompagnata fino alla maturità, tanto che ha avuto la possibilità di recita con personaggi noti allo spettacolo tra cui George Clooney.

Per lei inoltre anche la partecipazione al Festival di Sanremo quando ha accompagnato i Perturbazione nell’interpretazione di La donna cannone, classico di Francesco De Gregori. Dell’esperienza fa emergere il grande timore: Un palco tremendo, l’ho vissuta in maniera turbolenta”. L’episodio che maggiormente l’ha caratterizzata lo si trova però durante la sua adolescenza.

Approfondisci anche —> Flavio Insinna il “precario di lusso”: Pagherei volentieri per questo

Leggi anche —-> Giulia De Lellis contro gli haters: “Facciamo chiarezza” – il video

Leggi qui —> Belen e Cecilia Rodriguez regine dello showbiz: Dove vivevano prima della notorietà

“Ero io la vittima”: l’ammissione di Violante Placido

violante placido (web source)
violante placido (web source)

Il periodo vissuto negli Stati Uniti d’America è risultato sicuramente complicato. Durante il viaggio studio racconta come i bambini non sono stati accoglienti, sono stata messa sempre in disparte. Io sono entrata in questa classe e le bambine erano già delle donne”.

Vera difficoltà quindi nell’integrazione, trasformatasi poi in bullismo: “Ho subito un isolamento, ho legato con gli emarginati della scuola. Ero vittima dei dispetti delle bambine già integrate. A Natale io non volevo più tornare negli Stati Uniti, l’ho detto a mia madre e fortunatamente sono rimasta in Italia. Una storia quindi strappalacrime in una situazione di grande disagio per lei.