Amanda Sandrelli: “…Ho scoperto di avere due fratelli” | La confessione

Durante la messa in onda di “Oggi è un altro giorno” Serena Bortone intervista Amanda Sandrelli, ripercorrendo con lei carriera e vita privata

Amanda Sandrelli

Il celebre programma condotto da Serena Bortone, ha ospitato nel corso di una nuova puntata la nota Amanda Sandrelli. Con lei, la Bortone ripercorre la brillante carriera dell’attrice italiana.

Figlia d’arte, nata infatti dall’amore di Stefania Andrelli e Gino Paoli, ha avuto un infanzia molto complessa, come lei stessa racconta. È cresciuta infatti in una famiglia allargata, cosa che è stata per lei un valore aggiunto: “Da piccola ho imparato a cercare quello che mi serviva” ha raccontato l’attrice.

Era ancora molto piccola quando ha dovuto fare i conti con una realtà molto particolare. Suo papà aveva un altra famiglia, con la ormai celebre Anna Fabbri, con cui  Gino Paoli è stato per molti anni, anche durante i suoi flirt con la Sandrelli e con Ornella Vanoni.

Amanda Sandrelli: La sua infanzia

Ho sofferto dell’assenza dei miei, soprattutto di mia madre che era sempre in giro, ma non mi sono mai sentita abbandonata” ha dichiarato Amanda, rivelando tuttavia di essere sempre stata serena.

Vivendo tra l’amore di mamma e papà , a poco a poco, ha capito cosa volesse dire avere una famiglia allargata: “A 8 anni, da che ero figlia unica, mi sono trovata due fratelli. Giovanni, il più grande, è stato una salvezza. Abbiamo un bellissimo rapporto”  ha spiegato, raccontando del primogenito di Gino Paoli.

Con entrambi i genitori, Amanda ha sempre avuto un legame molto particolare: “Mia madre mi ha insegnato il senso dell’umorismo e la leggerezza. Con mio padre invece è diverso, è arrivato più avanti, non ci ho vissuto proprio da bambina. Da lui ho imparato la libertà, l’indipendenza e il non farsi condizionare mai“.

La carriera

Amanda Sandrelli

In età giovanissima Amanda entra a far parte del mondo dello spettacolo. Infatti a soli vent’anni era già davanti alla cinepresa per il grande successo: “Non ci resta che piangere” di Roberto Benigni e Massimo Troisi.

Il suo il tormentone dell’epoca, “bisogna provare, provare, provare“, è rimasto una delle storiche scene di quel film, tutt’ora ricordate ed apprezzate dal pubblico italiano. Nello stesso anno fu protagonista insieme alla mamma anche de “L’attenzione”, film di Giovanni Soldati.

Ha poi recitato in oltre venti pellicole, tra cui “Nirvana” e “Scossa”. Tra gli anni Novanta e i primi dieci del duemila, si è dedicata anche al piccolo schermo realizzando serie tv e film quali: “Quattro piccole donne” e “Morte di una strega”. Negli ultimi anni si è dedicata in particolare al teatro, recitando sui palchi di tutta Italia.

Leggi anche -> Bianca Guaccero si mette a nudo sulla chirurgia: “Sono l’unica?”

Leggi anche-> Simona Ventura rivela i suoi rimpianti: ecco il desiderio mai realizzato

Guarda anche -> Mara Venier e la cena con Sean Connery: non andò come previsto

Vita privata

Durante l’intervista, l’attrice ha ripercorso assieme a Serena Bortone l’intera vita, dalla complessa infanzia alla carriera artistica nel mondo dello spettacolo. La Sandrelli si è poi raccontata anche nella sfera personale.

“Sono molto passionale, mi innamoro quasi sempre per un colpo di fulmine, senza sapere bene perché”, ha rivelato. Il ricordo va alla pazza storia d’amore vissuta con l’attore Blas Roca Rey che ha conosciuto nel 1994 e con la quale ha trascorsi 20 intensi anni di passione.

Un amore che però è giunto al termine, come lei stessa, ancora emozionata ha raccontato: “Io non mi sarei mai separata, è stato Blas a decidere. Io avrei voluto invecchiare insieme, ma lui non ci riusciva più. Ho superato questa sofferenza con grandi difficoltà”.

I miei figli, le mie amiche e i miei genitori, ma anche il lavoro, mi hanno aiutato” ha concluso la bella Amanda. Ormai l’attrice sembra abbia voltato definitivamente pagina, sebbene sia stato molto doloroso: “Dopo un amore così, ci vuole tempo prima di liberarsi davvero il cuore. Ho avuto qualche storia, mi sono divertita abbastanza. E ora credo che sarei pronta per un amore importante“.