Alessandro Cecchi Paone furioso: “Bisogna dire quello che si pensa”

In molto non ricordano quello che erano i ‘Telegatti’, ma soprattutto la grande polemica del 2001 che vide protagonista Cecchi Paone.

Alessandro Cecchi Paone
Alessandro Cecchi Paone (Instagram)

La storia delle televisione italiana ha avuto dei momenti indimenticabili, che ancora oggi si ricordano con il sorriso ma che possono creare anche delle riflessioni. Guardando indietro del tempo, infatti, si posso tirar fuori delle tematiche interessati che sarebbero ancora contestualizzabili al mondo d’oggi.

La tv nostrana, alcuni non lo ricordano più, ha avuto la sua versione degli ‘Oscar’ americani. Il ‘Gran Premio Internazionale dello Spettacolo’ (conosciuto anche come “Notte dei Telegatti” o “Gran Premio Internazionale della TV”) è stata una manifestazione andata in scena fino al 2009.

Leggi qui –> Rita Rusic e la presenza in bagno: nuovo uomo dopo Cecchi Gori

Leggi qui –> Pippo Baudo ed il figlio segreto: Ecco tutta la verità

Un concorso ideato ed organizzato dalla rivista settimanale TV Sorrisi e Canzoni, nato nel 1971 e andato in onda sulle reti Mediaset, in contrapposizione a quello che era il ‘Premio regia televisiva’, che era invece trasmesso sulla Rai.

Un evento, quello del ‘Telegatti’, che ha sempre suscitato grande interesse, un modo per scoprire quale programma riusciva a catturare l’attenzione e l’apprezzamento del pubblico. Infatti, a differenza degli ‘Oscar‘ dove a scegliere sono i protagonisti del settore, qui il discorso era ben diverso.

Ogni anno, infatti, i lettori della popolare rivista erano chiamati a scegliere i programmi e i personaggi migliori della stagione televisiva, divisi in categorie. Si passava dai Quiz, al Varietà passando per Musica e Cultura. Non solo i programmi, ma anche i migliori personaggi che animavano la tv venivano eletti.

Telegatti, la famosa polemica del 2001

Come ogni premio che si rispetti, anche nel caso del ‘Telegatti‘ la polemica si nascondeva dietro l’angolo. Vincitori depauperati della loro legittima statuetta da qualche avversario geloso, o programmi eletti e poi criticati da quelli che oggi definiremmo “haters”.

All’epoca non c’erano i social, ma l’opinione pubblica aveva comunque un peso specifico importante anche nel giudicare quanto succedeva nella serata della premiazione. E cosi uno dei casi più famosi ed eclatanti accadde nel 2001.

In quella edizione ci fu un programma in particolare, il ‘Grande Fratello’, che alla sua prima edizione catturò l’attenzione di tutto il pubblico, tanto da vincere il premio per ‘Miglior programma di Cultura e Costume’.

Leggi qui –> GfVip: Andrea Zelletta, il suo trono traballa: E arrivano le lacrime

Telegatti, la sfuriata di Cecchi Paone contro il Gf

Proprio la vittoria del format di casa Endemol suscitò l’ira di Alessandro Cecchi Paone, allora timoniere di un altro programma di grande richiamo, ‘La macchina del tempo’.

In quell’edizione dei ‘Telegatti’ proprio il Grande Fratello sconfisse nella stessa categoria il programma di Cecchi Paone, scatenando la rabbia del conduttore nei confronti di una scelta, quella di mettere due programmi molti diversi nella stessa categoria.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Alessandro Cecchi Paone (@cecchi.paone)

A sedare gli animi fu Pippo Baudo, che presa la parola sul palco della premiazione ammise l’errore di aver inserito ‘Grande Fratello’ e ‘Macchina del tempo’ nella stessa categoria, costringendo cosi il pubblico a scegliere tra due programmi diametralmente opposti.

E’ stato lo stesso Cecchi Paone a ricordare quell’episodio su Instagram: “A volte nella vita bisogna dire quello che si pensa senza tanti giri di parole. È quello che ho fatto io nel 2001 a Telegatti! Sempre bello rivedere queste vecchie clip!”.