Gerry Scotti, il racconto della terribile esperienza: “Vedevo 24 persone intubate, immobili…”

Gerry Scotti e il racconto della sua terribile esperienza che lo ha riguardato in prima persona: ecco i dettagli della vicenda

Gerry Scotti, pseudonimo nome Virginio Scotti, nasce a Miradolo Terme ed è uno dei volti storici dei programmi Mediaset: come conduttore ha all’attivo al 2019 circa 700 prime serate e oltre 8000 puntate di programmi in day time sulle reti Mediaset. Il pubblico lo ama e lo stima oltre che per la sua carriera professionale brillante, anche per la sua simpatia e ironia che negli anni ha conquistato gli spettatori con alcuni dei suoi programmi di punta tra cui Chi vuole essere Milionario?, Caduta Libera e il tg satirico Striscia la notizia.

 

Gerry sorride giovane
Curiosità (foto web)

La sua carriera inizia in radio come conduttore radiofonico a Radio Hinterland Milano2, passando a fine anni Settanta a  Radio Milano International con le rubriche Il mercatino delle pulci, dove leggeva messaggi di persone che vendevano o cercavano cose usate, e poi Il puntaspilli, rubrica di annunci per poi diventare una delle voci di punta della radio. Nel 1982 approda a RadioDeejay dopo essere stato chiamato da Claudio Cecchetto, che riesce a convincere il giovane Scotti a restare in Italia, diventando la prima voce di Radio Deejay abbandonando la proposta negli Stati Uniti.  A riguardo ha raccontato: “Avevo un ottimo stipendio, un sacco di benefit, persino il dentista pagato. Così, quando dissi a casa che volevo darmi allo spettacolo, per poco a mia mamma non prendeva un coccolone”. 

Gerry, nel corso della sua carriera ha condotto moltissimi show, quiz e varietà tanto da definirlo l’erede di Mike Bongiorno, tanto che secondo un’intervista presentata al settimanale Oggi, egli per il 58% degli italiani, è l’erede di Mike Bongiorno. Il suo esordio in tv comincia nel 1983 con un programma musicale  DeeJay Television, il primo programma televisivo che trasmette videoclip musicali, l’antesignano di MTV. Successivamente, passa alla conduzione di  Campionissimo, La sai l’ultima?, Passaparola, Chi vuol essere milionario fino a Italia’s Got Talent e Caduta Libera. 

Egli, ha vissuto in prima persona l’incubo del Covid-19 e in una lunga intervista ha raccontato la sua esperienza personale e soprattutto quello che accadeva in terapia intensiva.

LEGGI QUI>Ornella Vanoni finita nel baratro: “La mia prima depressione”

LEGGI QUI>“Vorrei tanto provare a baciarla”, spunta un amore improvviso nella casa del ‘Gf Vip’

Gerry Scotti e l’esperienza del Covid-19

Gerry ride
Il dramma (foto web)

Gerry Scotti, uno dei conduttori più importanti della televisione italiana, ha raccontato in una lunga intervista la sua esperienza personale con l’incubo della malattia che sta cambiando il modo di vivere di milioni di persone, il Covid-19 e lui lo ha contratto vivendo dei momenti davvero molto tristi.

Egli ha raccontato la sua esperienza: “Mi è stato consigliato di rimanere da loro perché avevo tutti i parametri sballati: fegato, reni, pancreas. Ero in una stanzina, di là c’era la sliding door della vita di tantissime persone. Con due altri pazienti ci strizzavamo l’occhio, dai che ce la fai. Ho appurato che quella era l’ultima porta. Se decidevano di aprire quel varco… Io li vedevo tutti, vedevo 24 persone immobili, intubate, come nei film di fantascienza. Pregavo per loro invece che pregare per me”.