Patty Pravo, la terribile malattia che l’ha devastata: “Non riuscivo più a respirare”

La cantante Patty Pravo e la terribile malattia che l’ha cambiata per sempre: ecco i dettagli e le curiosità

Patty Pravo, classe 1948, è una famosa cantante italiana che ha cambiato la storia della musica italiana e, nella lunga carriera ha reinventato più volte il suo look e la sua immagine da esponente del beat a interprete della canzone d’autore italiana e francese, sperimenta anche lo stile pop rock nelle sue varie declinazioni. Successi come Pensiero stupendo, Bambola e Pazza Idea hanno fatto di lei una delle migliori esponenti musicali dagli anni Settanta a oggi. Ha ispirato con il suo stile a molti artisti come Francesco De Gregori, Bruno Lauzi, Antonello Venditti, Ivano Fossati, Vasco Rossi, Mango, Lucio Dalla, Roberto Vecchioni, Enrico Ruggeri e Franco Battiato.

 

patty giovane
Curiosità (foto web)

nel 1966 ella irrompe nella scena musicale incidendo per l’etichetta ARC il brano Ragazza Triste he detiene un primato per essere la prima canzone pop trasmessa a Radio Vaticana e il personaggio catalizza immediatamente l’attenzione del pubblico grazie alla sua presenza scenica tanto che nel 1966, Carlo Galimberti, da La Tribuna illustrata scrive di Patty Pravo: “La repubblica italiana del beat ha la sua dea, si chiama Patty Pravo, una bella ragazza, bionda, spigliata, dalla voce un po’ rozza ma interessante”.

Nel 1968, su pressioni della sua casa discografica pubblica il brano Bambola che non le è mai piaciuto poiché dava un’immagine di donna che dipendeva dal suo uomo anche se, il brano raggiunge le prime posizioni per nove settimane ottiene però un successo planetario, diventando immediatamente il suo “marchio di fabbrica” con oltre nove milioni di copie vendute. Con questo brano ella si esibisce per la prima volta a Canzonissima, programma condotto da Mina, Walter Chiari e Paolo Panelli.

In una lunga intervista per il giornale Chi ha raccontato di essere stata tre giorni in carcere: “Sono stata tre giorni in galera a Rebibbia, dove in verità sono stata bene e ho conosciuto persone fantastiche”. Ha anche affermato di essere fuggita in America dopo che una signora, dopo un concerto le ha lanciato un posacenere di cristallo rompendole i denti: “Alle forze dell’ordine la donna che mi aggredì raccontò che mi voleva punire perché ogni giorno, secondo lei, passavo sotto la sua casa a Lucca e le spegnevo la radio”.

Ha dovuto affrontare un periodo buio per via della sua malattia.

LEGGI QUI>Claudio Bisio boccia il grande ritorno | Non lo farà mai più

LEGGI QUI>Fabrizio Corona, il gesto che ha fatto scattare Nina Moric: “Ma come lo tratti?”

La malattia di Patty Pravo

Patty Pravo bellissima
Il dramma (foto web)

Patty Pravo è una delle artiste iconiche della storia della musicale e ha dovuto affrontare il dramma della malattia che l’ha cambiata per sempre.

La cantante ha vissuto un periodo di profonda depressione, caratterizzato da attacchi di panico e momenti di ansia affermando: “Mi si è chiusa la gola, non riuscivo più a respirare. Non capivo niente, ero in uno stato di totale incoscienza. Ricordo che mi sono detta: Basta, è finita. Ho creduto di morire. Non dormivo più, i farmaci erano come acqua, le notti interminabili, a fissare il soffitto credendo di impazzire. La sera salivo sul palco divorata dalla stanchezza e dall’ansia. allora mi sono chiusa in camera, al buio, i telefoni spenti. Ho passato giorni interi stesa a letto, senza pensare né parlare, senza riuscire a piangere o a toccare cibo”. 

Oggi però ha deciso di rialzarsi riprendendole in mano la sua vita affermando: “Finché una mattina mi sono alzata, ho aperto la porta della camera e mi sono infilata in cucina. Nella dispensa c’erano solo un cartone di latte e dei Pavesini, ho iniziato a mangiare e sono tornata a vivere”.