Fiorello e la droga, l’amara confessione: “Non ce la facevo ad andare avanti…”

Fiorello e l’amara confessione sul dramma della droga: momento doloroso. Ecco i dettagli e le curiosità della vicenda

Fiorello, classe 1960, conosciuto anche come Fiore è uno degli artisti più completi del panorama televisivo italiano. Egli con la sua ironia, simpatia e senza di spettacolo riesce a comunicare in maniera ottima come si può fare lo show in maniera semplice e professionale. Fiore si può definire un’artista a 360 gradi, comico, imitatore, cabarettista, conduttore radiofonico e televisivo, attore e doppiatore italiano che dopo una lunga gavetta nei villaggi turistici è riuscito ad arrivare all’apice del successo. Lo abbiamo visto alla conduzione, insieme ad Amadeus, del Festival di Sanremo 2020 e 2021, due festival che sono stati molto difficili da affrontare a causa della pandemia da Covid-19.

 

Fiore capelli alti
Curiosità (foto web)

Rosario nasce a Catania ed è il primo di quattro fratelli,  Anna, Catena e Giuseppe Fiorello noto attore italiano. Dopo aver svolto svariati lavori dal garzone in un barbiere, al muratore, idraulico, il falegname e persino il centralinista per le pompe funebri Cacciaguerra di Augusta, nel 1975 si fa assumere al villaggio turistico Valtur come facchino da cucina, percorrendo tutta la scala gerarchica fino a diventare barman e guadagnare più di suo papà, 1.150.000 lire mensili.

Successivamente, dopo aver fatto il militare nella città di Bari, sostituisce nel villaggio il deejay  improvvisando e intrattenendo il pubblico e durante i suoi spettacoli impara una lezione che gli sarà fondamentale per tutta la vita: “non trattare male la gente, a non fare facili battute sulle signore anziane o sui signori sovrappeso. Ho sempre pensato, mi piacerebbe se al posto di quella signora ci fosse mia madre? No. Le battute è meglio farle sui potenti, su chi si può difendere”. 

La carriera di Fiorello non è iniziata in maniera brillante in quanto il conduttore fu scartato da Pippo Baudo che ha ammesso, successivamente, di aver commesso un grave errore: “Quando si fa un provino lo si fa di 5 minuti. Fiorello lo fece di 50. E io gli dissi: ‘Sei bravo ma Fantastico lo devo fare io no tu’. E lo scartai. Proprio io che mi vanto di averne scoperti tanti ho preso una toppata gigantesca”.

Lo storico cabarettista e showman ha dovuto affrontare un brutto periodo relativo all’uso di cocaina.

LEGGI QUI>Paola Ferrari, la terribile lotta al tumore: “Mi stava mangiando il viso…”

LEGGI QUI>Amadeus, il disturbo che lo tiene sotto scacco | Ha raccontato tutto

La confessione shock di Fiorello

Fiore sorride
La confessione (foto web)

Il famoso showman ha parlato di un brutto ricordo e momento che ha dovuto affrontare nel corso della sua vita: l’uso di sostanze stupefacenti, in particolare della cocaina ammettendo di aver sbagliato; l’unica persona che lo ha salvato in un periodo di tremenda confusione è stato suo padre.

Egli ha confessato: “Sono diventato famoso in due settimane e non ci ho capito più niente. Dai vizi mi salvò il ricordo di mio padre. Sono un cretino che cazzo sto facendo? Non ce la facevo ad andare avanti con quello scheletro nell’armadio e dovevo levarmi il peso. Mia madre si dispiacque tanto, anche per la vergogna, ma io volevo che tutti sapessero ogni cosa e che il passato fosse un libro aperto“.

Egli ha superato quel brutto momento riuscendoci da solo: “Come si esce dai vizi non so dirlo perché io ce l’ho fatta da solo e ognuno è fatto a modo suo”.