Leo Gullotta, il terribile malore ed il dramma improvviso: “Troppo presto”

Leo Gullotta e il malore improvviso, terribile: ecco cosa è successo, i dettagli e le curiosità della vicenda

Leo Gullotta, classe 1946, è un attore, comico e cabarettista italiano ed è uno dei volti caratteristici della televisione italiana. L’attore ha raggiunto uno straordinario successo anche nel cinema. Egli è ultimo di sei figli, nella vita approda nel mondo dello spettacolo come comparsa al  Teatro Massimo Bellini di Catania; nella sua brillante carriera ha recitato al cinema e in teatro in commedie e lavori drammatici e ha partecipato a numerosi sceneggiati e varietà per la televisione. Inoltre ha anche prestato la sua voce nel doppiaggio all’attore Joe Pesci.

 

Leo serio
Curiosità (foto web)

Egli è figlio di un pasticciere e per lui suo padre ha rappresentato da sempre una figura importantissima per la sua crescita insegnandoli valori importanti come l’amore, il rispetto sia per le persone che per il denaro e l’umiltà, tanto che in una intervista ha dichiarato: “Mi spiegava con parole giuste per un bambino cosa fosse la dignità, la libertà, il rispetto verso il denaro e non l’apparenza alla linea del denaro, all’accumulo, in stile Mastro Don Gesualdo”.

Nel 1995 al settimanale Rome gay ha dichiarato di essere omosessuale, parlandone anche nella sua autobiografia Mille fili d’erba. Ovvero: come vivere felici anche su questa terra, pubblicato nel 1998 da Di Renzo Editore. Nel 2011 ha prodotto insieme a Fabio Grossi, il film-documentario In arte Lilia Silvi ideato e diretto da Mimmo Verdesca, che racconta la vita e la carriera dell’ultima diva del cinema dei telefoni bianchi, Lilia Silvi. Il documentario ha vinto il Nastro d’argento 2012 per il Miglior Documentario dedicato al Cinema e ha partecipato con grande successo alla VI edizione del Festival internazionale del film di Roma, al BIF&ST 2012 e al 30º Valdarno Cinema Fedic dove ha vinto il premio della giuria “Giglio Fiorentino d’argento”.

Leo ha vissuto uno dei momenti più dolorosi della sua vita dovuti alla perdita di una persona importantissima per lui: sua sorella.

LEGGI QUI>Chi è questo bambino? Sguardo simpatico fin da piccolo, oggi ha catturato migliaia di italiani in tv

LEGGI QUI>Romina Power stavolta non ci sta | Sui social denuncia tutto: “E’ un reato!”

Il dolore per sua sorella

Leo sorride
Il dramma (foto web)

Uno dei ricordi indelebile nella mente del comico è sua sorella, scomparsa da anni ormai ma che nel cuore di Leo non è mai andata via. Lo ha definito un vuoto incolmabile, uno dei momenti più brutti della sua vita. Inoltre la canzone  La Vie en rose di Edith Piaf gli ricorda molto la sorella e tutti i momenti che hanno vissuto insieme.

Nel corso della puntata di Vieni da me, egli ha dichiarato: “Nella vita bisogna avere curiosità perché così si hanno più frecce nella propria faretra da poter sparare. Quando ero piccolo a Catania curiosavo dappertutto. Mia mamma era una ‘generalessa’ aveva il comando della casa, poi con sei figli… Una delle mie sorelle però ci ha lasciato purtroppo troppo presto per un’embolia. Allora non c’erano gli strumenti medici per salvarla”.