Gianni Morandi, il terribile incidente: uno scatto svela come stanno oggi le cose

Il cantautore Gianni Morandi e il terribile incidente che gli ha cambiato la vita: ecco come sta oggi, i dettagli e le curiosità

Gianni Morandi, classe 1944, nasce a Monghidoro, ed è un cantante, autore, attore italiano e conduttore italiano, occasionalmente anche cantautore e compositore per altri artisti, considerato una delle colonne portanti della musica leggera italiana, con oltre 50 milioni di dischi venduti in tutto il mondo. Ha condotto il Festival di Sanremo per due edizioni, quella del 2011 e 2012. È stato inoltre presidente onorario del Bologna Calcio dal 2010 al 2014. Prima di approdare nel mondo della musica, egli ha svolto altri lavori come venditore di bibite nel cinema della sua città, ma anche come aiutante del padre in negozio.

 

Gianni sorride
Curiosità (foto web)

Quando il cantautore lavorava al negozio del padre ha raccontato: “Nella bottega di mio padre, al mattino, prima di cominciare a lavorare lui mi costringeva a leggere ad alta voce alcune pagine del Capitale di Karl Marx e cinque metri del quotidiano l’Unità: era quella la misura giusta stabilita dal suo senso del dovere politico ideale prima di cominciare una giornata di lavoro. In famiglia però cantavamo tutti. In seguito vennero le feste dell’Unità dove fui invitato e, con un cachet di mille lire a serata, mi esibii finalmente su un palco. Era il tempo dei bambini prodigio, così la domenica facevo due esibizioni, una pomeridiana e l’altra serale. Mille lire ciascuna e da allora non ho mai smesso di cantare”. 

Il suo esordio avviene nel 1962 con Andavo a cento all’ora, brano di notevole successo scritto da un emigrante in Francia, Toni Dori, e Franco Migliacci, che per l’occasione si firma con lo pseudonimo di Camucia, e inciso nello stesso giorno con l’orchestra di Ennio Morricone insieme alla canzone Loredana con l’uscita del disco avvenuta tre giorni dopo. Sempre nello stesso anno il cantante incide  il suo primo singolo di successo, Fatti mandare dalla mamma a prendere il latte, e partecipa a numerose trasmissioni, fra le quali Alta pressione, il 16 settembre 1962, e Il signore di mezza età di Marcello Marchesi. Con il brano raggiunge un successo assoluto,  più di un milione di copie vendute e rimane al primo posto della hit parade per 17 settimane consecutive.

Tantissimi da quel momento sono stati i successi del cantautore che, ancora oggi tutti canticchiano di generazione in generazione. Non tutti sanno che Gianni ha avuto un incidente che ha fatto molto preoccupare i fan a causa delle gravi ustioni che si è procurato.

LEGGI QUI>La cantante Annalisa ed il “trauma” infantile: “Per me era terrificante”

LEGGI QUI>Alessandro Gassman, l’operazione d’urgenza: “Se non vuoi paralizzarti..”

Come sta Gianni dopo l’incidente

Gianni camicia blu sorride
Come sta oggi (foto web)

Gianni Morandi ha riportato delle gravi ustioni per un incidente domestico, in quanto  mentre era intento nel bruciare le sterpaglie nella sua casa, si è accidentalmente bruciato. L’incidente sarebbe avvenuto per una perdita di equilibrio da parte del cantante il quale sarebbe caduto sulle sterpaglie alle quali nel frattempo aveva dato fuoco, ustionandosi alle mani e alle gambe.

In questo periodo ha dovuto sottoporsi a tantissime cure e anche alla fisioterapia alle mani, e la sua situazione è in continuo miglioramento.

Il peggio è passato e tutti i fan possono tirare un sospiro di sollievo.