Alessandro Gassman, l’operazione d’urgenza: “Se non vuoi paralizzarti..”

L’attore Alessandro Gassaman rivela attimi di paura e l’operazione di urgenza: ecco cosa è successo, i dettagli e le curiosità

Alessandro Gassman, classe 1965, è un noto attore, regista e doppiatore italiano, figlio d’arte di  Vittorio Gassman e Juliette Mayniel e padre del cantautore Leo Gassmann. Egli nasce a Roma, dall’unione di due grandi artisti e all’età di diciassette anni debutta nel film autobiografico Di padre in figlio, scritto, diretto e interpretato con il padre Vittorio, con il quale poi studia recitazione presso la Bottega Teatrale di Firenze. Nel 1984 interpreta a teatro Affabulazione di Pier Paolo Pasolini e, successivamente insieme a Gianmarco Tognazzi crea un sodalizio artistico, accomunato anche dall’unione e dall’amicizia dei rispettivi padri.

 

Ale serio
Curiosità(foto web)

Sarà proprio il padre di Alessandro, Vittorio, a spingere suo figlio a diventare un attore per dare uno scopo alla sua vita poiché da ragazzo egli era un tipo molto vivace affermando: “Io non volevo fare niente. Non ho fatto l’università, sono stato una capra a scuola. Ero sportivo perché giocavo a pallacanestro, ma ero uno scavezzacollo: ragazze, discoteche, vivevo di notte. Lavoravo come buttafuori al Piper: mi piaceva fare a botte e così monetizzavo per comprare la miscela per la mia Vespa truccata. Una vita fallita”. 

Alessandro, contento di far parte di quel mondo ma di non essere considerato “il raccomandato”, decide di studiare recitazione fino ad ottenere una grandissimo successo e una carriera brillante. Nel 1997recita nel film Il bagno turco di Ferzan Özpetek, che riscuote un ottimo successo e gli vale tantissimi riconoscimenti tanto che, nel 2008  la sua partecipazione al film Caos calmo dove, per la parte del fratello del protagonista interpretato da Nanni Moretti, vince il David di Donatello per il miglior attore non protagonista, il Ciak d’oro, il Nastro d’argento e il Globo d’oro della stampa estera.

L’attore romano è legato sentimentalmente a Sabrina Knaflitz, un’attrice romana che ama essere lontano dai riflettori oltre il suo lavoro. E’ convolata a nozze con Alessandro nel 1993, vivono una lunga storia d’amore e a distanza di cinque anni decidono di diventare genitori, così nasce Leo Gassamn, uno dei concorrenti di X-Factor e Festival di Sanremo 2020.

Alessandro Gassman ha rivelato in un’intervista di aver avuto dei problemi di salute.

LEGGI QUI>Carlo Conti, il vizio che nessuno si aspettava: “tuo padre….ci è morto”

LEGGI QUI>Simona Ventura e Paola Perego, pronte per il nuovo programma insieme: Spunta il pesante indizio

Alessandro Gassman operato di urgenza

Ale sorride
L’operazione (foto web)

Alessandro Gassman ha rivelato che nel 2014 ha avuto dei problemi di salute tanto che ha rivelato in una intervista di sentire dei forti dolori al collo feroci, sempre più insistenti, come una lama cosi pensa di prendere antidolorifici ma il dolore comunque non si placa.

Cosi egli continua: “Poche sere dopo il debutto, crollo. Sono al limite delle forze, mi pare di non riuscire più a piegarmi né a girare la testa, ogni movimento è una sofferenza sovrumana. Mi fiondo nello studio del mio amico ortopedico Nicola Santori. Non c’è nemmeno bisogno di fare esami specifici di accertamento, come elettromiografia o risonanza. Basta il suo occhio clinico e una lastra: ho due ernie cervicali. “Sei un pazzo”, dice Nicola. “Da quanto stai male? Perché vieni da me solo ora? E, soprattutto, che cosa hai combinato per aver causato le due protrusioni?”. 

Così l’ortopedico comunica all’attore che ha l’ernia cervicale ma aggiunge: “In casi di minor urgenza, per l’ernia cervicale ti prescriverei massaggi e chinesiterapia, ma per te la soluzione, se non vuoi paralizzarti dal dolore, è una sola. L’intervento”.

Oggi l’attore sta meglio, ma continua a fare la fisioterapia ed egli consiglia a tutti di rivolgersi sempre ad uno specialista.