Camila Raznovich: dalla depressione all’aborto, ecco come sta oggi

Camila Raznovich, celebre conduttrice, oggi si racconta nel suo dolore: dalla depressione alla perdita di un figlio, oggi come sta?

Camila Raznovich

La belle Camila Raznovich nasce il 13 ottobre 1974a Milano, fin da giovane si appassiona al piccolo schermo e passo dopo passo diviene ben presto la nota presentatrice che noi tutti conosciamo.

Ad oggi infatti è un volto celebre della televisione, il suo sorriso contagioso entra in punta di piedi nelle famiglia italiane quotidianamente, poiché la vediamo al timone del programma “Alle Falde del Kilimangiaro”.

Ma dietro quel viso sereno, la bella conduttrice nasconde un passato molto movimentato alternato tra i dolori di una depressione e una perdita importante. Ha origini russe ed ebraiche ed cresciuta, come lei stessa racconta, in una comunità hippy in India, dove si erano trasferiti i suoi genitori quando era piccola. Ecco gli strazianti dettagli della sua vita privata.

Camila Raznovich: la vita privata

Per quanto riguarda la sfera personale, Camila , seppur rimane molto discreta, ha raccontato di essersi sposata tre volte e di aver avuto da queste unioni due figlie.

Le sue “bimbe” sono la sua ragione di vita, spesso appaiono sui profili social della presentatrice mentre girano il mondo in vacanza o in attimi comuni di quotidianità. Ma quella della gravidanza non è stata purtroppo un’esperienza semplice: ha infatti rivelato di aver avuto un aborto e di aver sofferto di una conseguente depressione post partum.

La Raznovich convola a nozze per la prima volta nel 2001 quando a farle perdere la testa è un ragazzo australiano di cui non si sa molto di più. Se non il fatto che poco dopo la loro relazione è terminata.

Successivamente si lega sentimentalmente all’architetto Eugenio Campari, questo è stato un amore importante rafforzato appunto dalla nascita delle due bimbe: Viola nata nel 2009 e Sole nata nel 2012.

Leggi anche -> Max Giusti: dalla paresi facciale all’incidente in moto: ecco come sta oggi

Leggi anche -> Roberto Mancini e la notte di passione con la soubrette: ecco di chi si tratta

Il duro divorzio

Camila Raznovich

Nel 2015 la coppia però si divide e nonostante sia stata una separazione consensuale e con serenità Camila ci ha sofferto molto. “Una separazione fatta con amore e armonia: questi sono i valori per me. Non ci sono drammi nella vita se anche la fine di un rapporto viene gestita bene“, aveva rivelato durante una recente intervista alla “Repubblica.

In seguito si è unita all’imprenditore francese Loic Fleury, colui che poi diventerà il suo terzo marito. Ma purtroppo, nonostante il dolore dovuto ad un aborto ed alla depressione post-partum c’è una altra cosa che ha segnato profondamente Camila.

Ospite al salotto di Silvia Toffanin, ha infatti confessato dei dettagli terribili, rivelando di essere vittima di un pedofilo: “Io avevo sette anni, ero ospite in una villa in Liguria e c’era questo amico di vecchissima data dei miei che una volta si è spinto oltre con le coccole guardando i cartoni animati, eravamo solo io e lui. Si è spinto oltre, in zone dove non doveva andare”.

Ha trovato il coraggio di raccontare questo doloroso fatto solo a 30 anni, raccontandoli tra l’altro nel libro che ha scritto: sua madre lo ha scoperto leggendo quelle pagine, mentre suo padre, molto legato a quell’uomo, era già morto.

Oggi

Oggi Camila Raznovich sembra aver buttato tutto questo alle spalle, pronta per una nuova avventura da poco ripartita, quella appunto di “Kilimangiaro Estate” che dal 13 giugno va in onda su Raitre in prima serata.

Finalmente si torna a viaggiare”, aveva detto a proposito di quel lavoro. In quello stesso periodo appariva sui social una foto che ritraeva Camila durante la sua vacanza in Grecia ad Antiparos, piccola isola delle Cicladi.

Ma non si tratta di un luogo scelto per una pausa prima di rimettersi al lavoro bensì l’inizio della sua luna di miele.