Flavio Insinna e il dramma inedito: “Il vero e proprio male“

Ha dovuto lottare contro il male oscuro che attanaglia. Flavio Insinna si è confessato ed ha spiegato il dramma che ha vissuto.

L’attore, conduttore e doppiatore Flavio Insinna ha confessato di essere stato depresso

Flavio Insinna è uno degli artisti più poliedrici del panorama italiano: attore, conduttore e doppiatore, è da sempre apprezzato dai colleghi e soprattutto dal pubblico. Un successo, il suo, che va avanti da decenni, una vita sempre molto attiva e ricca di soddisfazioni con le interpretazioni in serie cult del cinema italiano: quella del capitano dei Carabinieri, Flavio Anceschi, in Don Matteo con Terence Hill, Don Bosco, Ho sposato uno sbirro. Oggi è il conduttore de L’Eredità e dal gennaio 2020 è diventato giudice de Il Cantante Mascherato di Milly Carlucci. Eppure, anche lui ha vissuto momenti difficili nella propria vita.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

Flavio Insinna e il dramma della depressione

Nel corso di un’intervista rilasciata a Diaco nella trasmissione Io e te, Flavio Insinna ha svelato di aver sofferto di depressione, una malattia che non si vede ma che attanaglia fino a farti sprofondare. Un male che non fa più vivere e che va affrontato con grande determinazione.

L’artista nativo di Roma ha spiegato come “non vada sottovalutata la parola ‘depressione’. E’ il vero e proprio male di vivere che colpisce anche chi si pensa possa avere tutto dalla vita, a cui non manca nulla. Eppure anche Francesco Totti, a cui certamente non manca proprio nulla, nel giorno dell’addio al calcio ha chiesto aiuto, non per pagare le bollette. Diceva ‘tutto questo mi mancherà’, il boato, l’applauso, l’affetto ed era un aiutatemi umano. Io sono stato salvato dal mio papà, che ad un certo punto si è imputato, ha preso la situazione tra le mani e mi ha fatto curare.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Flavio Insinna (@flavioinsinna_)

Leggi qui: Flavio Insinna, una nuova botta al cuore: ecco cosa è successo

Oggi Flavio Insinna può sorridere ma invita la società a fare di più nei confronti di questo male subdolo che va affrontato con decisione e senza vergognarsi. E’ fondamentale chiedere aiuto alla famiglia quando si ha bisogno di conforto e sostegno. Da soli è molto difficile uscirne ma, con l’aiuto di chi è vicino, diventa possibile.