La terribile truffa che sfrutta i corrieri, ecco come riconoscerla

Quanti di noi stanno aspettando l’arrivo di un pacco? Bisogna fare attenzione, c’è una truffa che sfrutta i corrieri

corriere consegna dei pacchi
corriere consegna dei pacchi (pexels)

Il mondo del web è pieno di hacker, cybercriminali che tentano di truffare le loro vittime. Negli ultimi mesi le loro attività criminali sono nettamente aumentate. Con la grande crisi causata dalla pandemia gli hacker si stanno inventando di tutto pur di riuscire nei loro intenti. Gli SMS o le email relative a dati da aggiornare per il proprio conto bancario era una delle truffe che girava tempo fa per estorcere dati ai truffati.

In questo caso però parliamo di un raggiro che indubbiamente può far cadere vittime molte più persone. Desta in effetti meno sospetti perchè riguarda la spedizione di un pacco. Quanti di noi ogni giorno aspettano effettivamente un pacco? Sicuramente un numero elevato se consideriamo le fasi in cui non siamo potuti uscire da casa. In generale però gli acquisti online hanno da tempo avuto una grande crescita, quindi quello dei pacchi è sicuramente terreno fertile per gli hacker. Preso di mira il corriere Bartolini. La nuova ondata di truffe online torna e si avvale di finti corrieri e mail per ottenere dati importanti. Vediamo di cosa si tratta.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Si avvicinano le vacanze estive: le tre strategie da adottare per risparmiare

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE >> Cashback, un danno enorme: ecco cosa ha distrutto un benzinaio

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Bitcoin, cosa c’è di vero dietro la grande accusa?

La truffa Bartolini via mail. Fate attenzione a questo messaggio

corriere Bartolini
corriere Bartolini (fonte google)

I cybercriminali questa volta si stanno concentrando esclusivamente sulla ditta Bartolini. La truffa ha più possibilità di riuscita se la vittima sta effettivamente aspettando un corriere. La probabilità aumenta ancora se non si è in attesa di un pacco Amazon. Il messaggio truffa dice che “il pacco non può essere consegnato a causa delle spese di sdoganamento aggiuntive non pagate”.

Il pacco, continua il messaggio, verrà consegnato non appena sarà pagato il costo delle commissioni di 1,67 euro. Nel testo dunque sono presenti anche le commissioni da pagare che rendono la cosa sicuramente più credibile.

La cifra indicata è però incredibilmente esigua e non è un caso. Questo è stato studiato per non scoraggiare la potenziale vittima ed andare avanti nella truffa. Il testo si conclude invitando il malcapitato a contattare la mail associata ad esso. La mail richiede una serie di dati per il completamento della spedizione. Ecco come viene messo a segno questo raggiro che ha colpito Bartolini. Vi consigliamo quindi di prestare massima attenzione a questa tipologia di messaggi.