Postepay e la carta per i più giovani, ma i genitori sono preoccupati: ecco perchè

La carta Postapay per i minorenni è diventata un must nella new age culture, ma questo non rende felicissimi tutti i genitori. Esiste un motivo specifico per questa ostruzione.

Un uomo preoccupato seduto con le mani in testa
Un uomo con le mani in testa per la preoccupazione (GettyImages)

Quando le carte prepagate sono entrate in circolazione, mai si sarebbe pensato potessero essere adatte ai giovanissimi, ma così non è. In particolare, esiste la Postepay Green, la nuova carta prepagata per i più piccoli, anche se non tutti i genitori sono avvezzi all’utilizzo.

Ovviamente, il controllo periodico delle transazioni dei figli è raccomandato. Per poter fare questo, vi è un’ampia gamma di opzioni utilizzabili digitalmente. Sembra che le spese possano avvenire in ogni modo e che la semplicità del prodotto è proprio dovuta alla facilità delle operazioni.

Postepay green, la carta per i minori che non è ben vista da tutti i genitori

Una Postepay Green della Visa
Un prototipo delle Postepay Green (WebSource)

Con questo tipo di prepagata è possibile effettuare acquisti sul web o di persona. L’idea degli inventori è quella di dare un’educazione economica ai ragazzi minorenni, che vanno dai 10 ai 17 anni. Postpay Green, però, ha destato preoccupazione in alcuni genitori, ma non in tutti, anzi.

La maggior parte dei fruitori del servizio sembrano essere contenti di questa novità, che porta a gestire le paghette dei più piccoli. I giovani risparmiatori possono in questo modo capire a fondo come e quando spendere il proprio denaro. In più, questa è una carta molto attenta alla sostenibilità, prodotta con materiali biodegradabili.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Cashback, scatta la squalifica: ecco come stanno le cose

LEGGI QUI: Postepay, la truffa che svuota i conti: come riconoscerla

APPROFONDISCI ANCHE: Cashback: furbetti di nuovo in azione con un particolare metodo

In che modo si possono controllare i fondi e le transazioni dei propri figli

Due genitori con 2 figli
Un’immagine che mostra due genitori (WebSource)

Il controllo da parte dei genitori deve essere, ovviamente, costante e può avvenire tramite l’app di Postepay. Proprio per questo motivo, i genitori non abituati a utilizzare i dispositivi digitali sono molto restii a questo tipo di attività.

L’azienda permette l’utilizzo del ‘parental control’, la gestione di una ‘paga periodica’, di essere avvertiti tramite tutte le notifiche e la possibilità di bloccare la carta, quando meglio si crede.