Orto sul balcone, ecco come costruire piccole colture fai da te

Chi possiede un tarrazzo o anche un piccolo balcone può cimentarsi nella coltivazione di un mini-orto. Ecco come

balconi di un palazzo
balconi di un palazzo (pixabay)

Avete un piccolo balcone o un terrazzo? Potete coltivarci non solo fiori per abbellirli e colorarli ma anche insalata, pomodori e altri ortaggi. Non serve molto spazio ma sfruttando al massimo quello a disposizione si può realizzare un vero e proprio mini-orto. I benefici sono davvero tanti. Si perchè “seminando” sul vostro balcone non solo avrete prodotti della natura che contribuite a far crescere ma ne avrete un giovamento in termini di stress.

Infatti, coltivare qualche ortaggio o prendersi cura del giardino offre un passatempo piacevole con effetti positivi sul nostro umore. Insomma, parliamo di un vero e proprio potere antistress. Gli esperti parlano addirittura di ortoterapia: curare il verde è utile quanto la meditazione per ritrovare la calma interiore. Non solo, il giovamento che può dare un orto coltivato sul balcone di casa, può interessare anche la nostra salute fisica, oltre che mentale. Infatti, la cura delle nostre piante ci imporrà un po’ di lavoro fisico, ad esempio per fare avanti e indietro con l’innaffiatoio o per spostare qualche vaso.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Mia Molinari “uccide lavorativamente” Maria De Filippi: la migliore non sei tu ma è..

LEGGI ANCHE >> WhatsApp, è caos sulla privacy | L’app potrebbe bloccarsi

TI CONSIGLIO ANCHE >> La moneta da 20 centesimi con un valore impressionante: Ecco com’è fatta

Come realizzare un mini-orto sul nostro balcone

verdure dell'orto
verdure dell’orto (pixabay)

Partiamo con le cose servono per coltivare piante e ortaggi sul nostro balcone. Innanzitutto una buona esposizione al sole: i raggi solari sono infatti l’alleato più prezioso per la crescita delle nostre coltivazioni. Ci serviranno poi vasi di dimensioni adeguate. I migliori sono quelli rettangolari, profondi almeno 25 cm, oppure le apposite cassette di legno, in cui collocare il terriccio.

Se lo spazio esterno è davvero poco, non bisogna scoraggiarsi. Uno dei trucchi più semplici per guadagnare spazio è estendere il nostro orto In verticale. Possiamo attrezzare un muro con sostegni adatti o utilizzare una struttura apposita. Le insalate, ad esempio, apprezzano molto questo tipo di “sistemazione”. Oppure in alternativa, agganciare i vasi alla ringhiera del balcone, in modo da raddoppiare lo spazio disponibile.

Creata la disposizione e rintracciati gli spazi, dobbiamo iniziare a seminare. In questa stagione sono moltissime le colture che possiamo far nascere. La classica insalata, lattuga, rucola, indivia, ma vanno benissimo anche carote ravanelli. Le piantine di piselli e di fagioli invece, crescendo, raggiungono una certa altezza e hanno bisogno di un sostegno a cui arrampicarsi.

Se il freddo è ormai alle spalle possiamo optare per le piantine da trapiantare. Si può provare con zucchine, pomodori e persino con le melanzane. Non dobbiamo rimanere delusi se il nostro raccolto sarà limitato a qualche esemplare, sarà pur sempre una piccola soddisfazione.