Enrica Bonaccorti e la tremenda situazione a verissimo: “Portata via in ambulanza”

Enrica Bonaccorti, ospite durante la puntata di “Verissimo”, fa rivivere la triste situazione: “portata via in ambulanza”

Enrica Bonaccorti

Sabato 10 aprile, nel salottino della Toffanin a “VerissimoEnrica Bonaccorti ha raccontato dei momenti più salienti della sua carriera, mostrando anche un lato più privato e doloroso della sua esistenza.

Bonaccorti, giornalista, scrittrice e attrice di successo ha vissuto una vita piena di creatività ma soprattutto di affetto. Fin da ragazza la scrittura  è stata il suo pane quotidiano permettendole di conoscere il suo animo più intimo.

A soli 19 anni, debutta come attrice di teatro e in quel momento per il celebre Domenico Modugno scrive “Amara Terra Mia e “La Lontananza“. Quest’ultima, dedicata al fidanzatino dell’epoca che apre una parentesi sulla grande passione che ha contraddistinto la vita dell’attrice.

Enrica Bonaccorti: carriera e vita privata

E’ tutt’oggi una donna apprezzatissima dal suo pubblico. Donna inoltre di di immensa cultura durante l’intervista nella puntata di ieri si è mostrata in tutto il suo splendore. Come lei stessa racconta, rivivendo i momenti più importanti della sua esperienza lavorativa, Domenico Modugno è stato un altro miracolo per lei.

Lui era una pila, energia forte e positiva. Ero a Los Angeles quando è mancato e mi ha chiamato mia madre. Mimmo è morto, non c’è più. No, mamma, avevo risposto, non può morire la vita. Lo ringrazierò per sempre”.

In pochissimo tempo con la sua genuinità è riuscita a conquistare il pubblico ed oggi mamma e nonna, Enrica parla dell’infanzia e lascia trapelare un dolce ricordo della madre.

Sono entrata in caserma che avevo sei giorni e sono uscita che ero un’adolescente. Mia mamma è stata severa, la cosa più importante per lei era studiare. Volevo fare ballo, danza, ma non ho mai potuto neppure iscrivermi all’accademia di arte drammatica”.

Il dramma inatteso

Ma in un momento topico dell’intervista Enrica confessa uno dei momenti più dura della sua vita: quando ha perso un figlio.

“Mi hanno portato via in ambulanza in una clinica, dove sono rimasta per tre settimane. Sono rimasta immobile, ferma, per qualche giorno. E il bambino era andato via. Aveva quasi quattro mesi. La cosa più brutta è stata quando hanno fatto il raschiamento. Due infermiere non professionali mi hanno detto che il bimbo aveva la mia bocca, le spalle larghe”.

Ero in trasmissione, pensavo di dirlo un minuto prima di lasciare la parola al Tg1. È stato uno scandalo terribile. Ne hanno parlato tutti i giornali, mi hanno accusato di fare uso privato della tv pubblica”, ha raccontato Bonaccorti.

Ha anche ricordato i giorni antecedenti all’accaduto raccontando dei dettagli terrificanti: “Sono andata in camerino, mi sono tolta il vestito e ho notato delle perdite. Mi hanno subito portato in una clinica dove sono stata ricoverata tre settimane, poi sono tornata a casa dove sono stata immobile, ma l’ho perso dopo pochi giorni“.

Leggi anche —> La più grande fobia di Barbara D’Urso: Le ha condizionato la qualità di vita

Leggi anche -> Arisa presa di mira da un cantante di Amici: “Ma siamo a circo?”

Guarda anche -> Ricordate Karima, ex cantante di Amici? Dopo il ritrovamento del padre ha cambiato vita | Ecco com’è diventata

Oggi

Enrica Bonaccorti

Enrica Bonaccorti , che a stento tratteneva le lacrime durante l’intervista, ha tenuto a nominare anche la sua amata figlia: Verdiana Pettinari confessando di averla cresciuta effettivamente da sola.

Il suo amore per lei è immenso: “Il mio sogno è che mia figlia sia felice, che le persone accanto a me stiano bene e che io possa sempre dare qualcosa. Considero i miei fan come la mia famiglia e auguro loro il meglio”.

E noi non possiamo che augurale altrettanto, ringraziandola di essere la spendita e brava attrice, scrittrice e soprattutto donna che è ancora oggi.