Eleonora Giorgi e il storia segreta con l’attore napoletano: Ecco di chi si tratta

L’attrice amatissima ha svelato dopo più di venti anni la passione improvvisa nata con questo famosissimo attore napoletano.

Un’attrice amatissima e ormai nel cuore di tutti gli italiani. Eleonora Giorgi nasce a Roma e già da giovane entra nel mondo dello spettacolo partecipando ad un grandissimo capolavoro: Roma di Federico Fellini.

La benedizione definitiva come protagonista arriva prendendo parte al cast del film Storia di una monaca di clausura, pellicola di genere erotico-conventuale per la regia di Domenico Paolella.

Negli ultimi anni la carriera di Eleonora si è concentrata principalmente nella televisione, con la partecipazione ad alcuni programmi televisivi e reality show di punta: Ballando con le stelle e Grande Fratello VIP.

Eleonora Giorgi ed il flirt segreto

La Giorgi però ha raccontato da poco una storia assolutamente sorprendente: l’attrice ha infatti svelato di aver avuto in passato un flirt con un amatissimo attore napoletano.

Si tratta del grande Massimo Troisi. La Giorgi ha infatti rivelato dopo ben venti anni al settimanale Visto la relazione fuggente con Troisi, che già ai tempi era diventato famoso con il film “Ricomincio da Tre”.

Parlando del grande attore Eleonora racconta:

“Accetta la regia di uno show Tv che ospita fra gli altri Roberto Benigni e Carlo Verdone ed è proprio Carlo, con il quale ho appena girato Borotalco, a presentarmelo, a cena a casa sua. Massimo è timido ma magnetico, delicato ma sicuro di sé, soffuso di grazia, di una lieve malinconia, ma pur sorridente e solare

LEGGI QUI: Clarissa Burt, è stata la donna di Massimo Troisi, ora che fine ha fatto?

LEGGI QUI: Meghan Markle e la dieta che gli ha cambiato la vita | Ecco come funziona

LEGGI QUI: Bill Gates ed il segreto del successo | L’incredibile rivelazione

Il ritrovo in Africa

I due successivamente ad una conoscenza breve, si incontrano in Africa, in Costa D’Avorio, dove sboccia una passione travolgente.

“Massimo è allegro ed espansivo, ma resta per ore seduto all’ombra e io gli faccio compagnia; così, più da vicino, mi accorgo del ticchettio meccanico del suo cuore, che nel silenzio si fa più evidente: fra noi scoppia una passione improvvisa, breve e bruciante, da cui poi sarebbe nata una bella amicizia”.

Una storia dunque che avrebbe potuto sbocciare, ma conclusasi poi in fretta. Poi la scomparsa del grande Massimo, il cinema italiano che perde una pietra miliare e piange un grandissimo attore, scomparso troppo presto, che avrebbe potuto anche dare molto.