Si torna “reclusi”: i giusti look per restare in casa “con stile”

Con il nuovo decreto saremo costrette a casa, ma facciamolo con stile. Ecco i look giusti per sentirsi comode e belle tra le mura domestiche

scelta abiti
scelta abiti durante il lookdown (pexels)

Quattro piccoli consigli su come sentirsi “in ordine” ma non solo. Veri e propri look che potrete “sfoggiare”, magari per una video conferenza in smart working, o solamente per sentirvi belle e a vostro agio.

Il look comodo e chic: colori neutri e rilassanti

abbigliamento colori neutri
scelta di colori neutri (pexels)

Alla base, per creare un look comodo ma chic, bisogna utilizzare colori neutri e riposanti. Non bisogna rinunciare però alla comodità indossando abiti confortevoli. Tutti abbiamo un abito “preferito”  quello che ci mette a nostro agio, altrimenti si può optare per i jeans mom fit o baggy o ancora pantaloni morbidi o leggings. Cardigan + top in seta può essere la combo perfetta per un look romantico e raffinato. Non dimetichiamoci delle gonne, di tutti i tipi: maxi, midi o mini, sono un’alternativa validissima per i nostri look casalinghi. Colori e stampe aiuteranno a tenere alto l’umore.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Dove vive e quanto costa casa di Jeff Bezos? Il re di Amazon non ha badato a spese

LEGGI ANCHE >> Tutti pazzi per le serie tv: ecco il vocabolario che non puoi non conoscere

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Il Panino con la mortadella da leccarsi i baffi: la ricetta da intenditori

Lo Smart working: il look a prova di call conference

smart working
look per smart working (pexels)

Oramai lo sappiamo, le nostre case sono diventate il nostro ufficio, perciò, oltre a trovare il giusto spazio per le nostre call conference, dobbiamo essere impeccabili nell’outfit. Alcuni suggerimenti possono fare la differenza. Ci sono dei veri e propri “colori “business”, quelli che indossereste in ufficio, tipo il tono su tono.

Con la Giacca o blazer morbidi nella loro versione meno strutturata e più comoda, avrete comunque un aspetto professionale. Sotto la giacca una camicia comoda o una T-shirt per sdrammatizzarla. Per i pantaloni, che di solito non sono inquadrati nelle call, sentitevi libere nella scelta. Bene anche i leggings o modelli morbidi e baggy. Per quanto riguarda gli abiti, sono consigliati fascianti e midi.

L’abbigliamento sportivo e gli accessori. Si alla tuta e bijoux minimali

abbigliamento sportivo
abbigliamento sportivo (pexels)

La semplicità e comodità va per la maggiore. Top o reggiseno sportivo e leggings è l’abbinamento vincente, anche per i post su Instagram. Approvato il colore, dal pastello alle tinte un pò più eccentriche e per le scarpe, sceglietele comode e adatte al tipo di attività. Per le meno sportive ma amanti della tuta, avete finalmente una giusta motivazione per indossarla. Le tendenze parlano di Crop top e dei Baggy Pants o in alternativa la classica felpa con cappuccio che non delude mai.

Anche se si sta in casa, mai sottovalutare il ruolo degli accessori. Rendono il nostro look completo e originale, senza però mai esagereare. Pantofole chic o a mocassino potrebbero essere l’ideale con calze e calzini o collant in cotone o microfibra, arricchite da stampe dai colori frizzanti o le classiche. Bijoux minimali ma essenziali come gli orecchini a cerchiopiccole collanine braccialetti sottili. Infine per l’acconciatura dei capelli non potete sbagliarvi, scegliete elastici maxi e voluminosi.