Adriano Celentano: va contro Amadeus e viene citato da Draghi

Adriano Celentano, detto il Molleggiato, è senza dubbio un personaggio che fa molto discutere. Il cantante rock e politicamente scorretto non ha mai peli sulla lingua e quando dice NO, il suo è un no pesante

Adriano Celentano e Claudia Mori
Adriano Celentano e Claudia Mori

Il sogno di Amadeus di avere Adriano Celentano sul palco di Sanremo è praticamente svanito. Il Molleggiato continua a rifiutare l’invito, d’accordo con la moglie-manager Claudia Mori. Quindi niente duetto con Roberto Benigni e di conseguenza niente Benigni da solo.

Il comico toscano – appartenente alla scuderia di Lucio Presta, così come Amadeus – non farà nessun monologo, anche perché potrebbe sembrare il replay del Sanremo 2020, l’ultimo pre-Covid.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Adriano Celentano (@adriano_celentano_life)

Svanita ogni speranza anche per quanto riguarda Lorenzo Jovanotti, che non sarebbe ancora pronto a sbarcare al Festival di Sanremo. Il cantante è un grande amico dei due conduttori, AmadeusFiorello, ma questo non basterebbe a fargli cambiare idea.

LEGGI QUI>>> Avete mai visto la macchina di Amadeus? È veramente strana per uno come lui

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da lorenzojova (@lorenzojova)

Con Cherubini, tra l’altro, non c’è mai stata nemmeno una trattativa. “La porta per Lorenzo è aperta”, aveva detto Amadeus in conferenza stampa. Pare però che il cantante non abbia alcuna voglia di varcarla. Adesso la Rai e il direttore artistico dovranno pensare a un piano B.

Il premier Draghi cita Adriano Celentano

E’ vero che in queste ore Adriano Celentano è sulla bocca di tutti, persino del Premier Mario Draghi!

LEGGI QUI>>> Mario Draghi e la cena insieme alla soubrette – la foto

LEGGI QUI>>> Giorgio Panariello: “Mi ha chiamato Mario Draghi..” | La rivelazione

Nel suo discorso in Senato per la fiducia nella mattina di mercoledì 17 febbraio Super Mario ha citato il molleggiato. Non l’ha sottolineato, come invece ha fatto il Papa citando una frase di una canzone di Mina qualche giorno fa (“Parole parole”); ma nel suo discorso programmatico in Senato, tenuto questa mattina, il Presidente del Consiglio ha citato abbastanza esplicitamente “Mondo in Mi7a” di Adriano Celentano.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Cristiana Barandoni (@archeocris)

Ecco la frase pronunciata da Draghi:

Come ha detto papa Francesco: “Le tragedie naturali sono la risposta della terra al nostro maltrattamento. E io penso che se chiedessi al Signore che cosa pensa, non credo mi direbbe che è una cosa buona: siamo stati noi a rovinare l’opera del Signore”.

Ecco invece la prima strofa della canzone (firmata da Luciano Beretta, Miki Del Prete, Mogol, Adriano Celentano e Detto Mariano):

Come mai, il mondo è così brutto!?
Sì! Siamo stati noi a rovinare
Questo capolavoro sospeso nel cielo
Nel cielo, nel cielo!

Magari non è stata una citazione consapevole o volontaria – certo è che la coincidenza è singolare, e la frase “Siamo stati noi a rovinare” è proprio la stessa.

Ora attenderemo la replica di Adriano Celentano…