Fabrizio Corona e la sua storia pazzesca: “Rimasi zoppo” | Ecco l’accaduto

Fabrizio Corona, il re dei paparazzi, ha raccontato la storia di quando rimase zoppo che ha lasciato tutti senza parole

Corona FabrizioFabrizio Corona, è da sempre al centro del gossip, con la sua condotta non esattamente esemplare e i suoi amori di breve durata, è anche in questo momento il re dei pettegolezzi. In questi giorni si trova a vivere un’attesa estenuante.

Nella giornata di domani, mercoledì 17 febbraio infatti, come riportato da Novella 2000 dovrà presiedere dinanzi alla Sorveglianza dove i giudici decideranno se dovrà tornare in carcere o se potrà proseguire il percorso in detenzione domiciliare.

Per continuare a trascorrere la pena a casa Corona dovrà rispettare una serie di regole pre-stabilite dai giudici:  quali per esempio il divieto di partecipare a trasmissioni televisive o radiofoniche e di utilizzare i social. In merito a quest’ultima, l’ex re dei paparazzi si è difeso dichiarando che il suo profilo è gestito dal suo staff.

Dal suo appartamento di Milano Fabrizio continua comunque ad apparire in TV, ha ripreso a lavorare e da casa cerca di coordinare tutti i suoi affari. Nel frattempo ha anche contratto il virus Covid con la quale ha dovuto combattere a lungo.

Fabrizio Corona: “Quella volta in cui rimasi zoppo”

In tutto ciò, come ha sempre fatto Corona tiene costantemente aggiornati i suoi fan pubblicando sul suo profilo social immagini, video e stories che ritraggono la sua quotidianità.

E cosi, è di poche ore fa, il racconto che il fotografo fa della sua vita utilizzando una metafora profonda analizza i tratti salienti del suo turbolento trascorso: ” Da ragazzino ebbi la poltrona in prima fila, osservai il bel mondo poi decisi di entrarci a gamba tesa“.

Così ha iniziato il celebre Corona il suo sfogo, raccontando tutte le difficoltà che ha affrontato e soprattutto gli errori che ha commesso: ” Rimasi zoppo e persi tutto. Andai ad aggiustarmi in carcere, uscii dal carcere e rientrai nel bel mondo“.

“Lo scossi e finii nuovamente zoppo. Persi tutto,  ritornai in carcere e studiai portando con me il bambino Fabrizio” continua il re dei paparazzi: “Mai poi tornato nel bel mondo lo plasmai e stavolta mi misero la camicia di forza perché diedi molto fastidio “.

Leggi anche —> Fabrizio Corona e la foto di famiglia: gli haters non lo perdonano

Leggi anche  —> Bianca Guaccero, regalo dalla regina della musica: “Non ci potevo credere”

Guarda anche —> Bianca Guaccero, regalo dalla regina della musica: “Non ci potevo credere”

Lo sfogo sui social

Dal profilo Instagram di Corona

Ma non smisi di studiare, e potei sedermi sulla cattedra mi vollero tirare giù di forza innescando una bomba sulla poltrona. Mi spaccarono in molti frammenti, allora li ricomposi studiando come fare.. ne venne fuori un’opera d’arte. La mostrai.

Conclude il post così, Corona: “Qualcuno incominciò ad osservarla pagando il biglietto.” Così, l’imprenditore del gossip decide di raccontarsi ai suoi fan, attraversando con una metafora particolare gli sbagli commessi nel corso della sua vita e la voglia di continuare a fare grandi cose.

Che sia l’ansia pre-udienza o una semplice riflessione a tempo perso, Fabrizio ha permesso a tutti i suoi fan di capire il suo stato d’animo e di conoscere il suo passato. Come è noto infatti, fu l’ex partner e amministratore di “Corona’s“.

Un’agenzia fotografica Milanese che entrò come una delle figure centrali dell’indagine a tutti nota come” Vallettopoli“. E per questo fu indagato per danni ai diversi personaggi del mondo dello spettacolo.

La metafora è latente: paragonare la sua vita, successi e sconfitte incluse a cadute improvvise e ritorni nel “bel mondo”. Saggezza che sorprende e  lascia tutti senza parole.