Covid, Inghilterra: nella notte fughe dalle zone rosse

L’Inghilterra vive ore di caos dopo l’annuncio di nuove restrizioni da parte del primo ministro Boris Johnson.

Londra
Londra (Pixabay)

Qualcuno direbbe “Fuga da Alcatraz”, visto quello che sta per succedere a Londra, dove in queste ore scatteranno nuove misure restrittive. Una prigionia dalla quale il mondo spera di poter uscire il prima possibile, anche se al momento la situazione resta molto delicata.

Nelle ultime ore, soprattutto, con l’emergere di una nuova mutazione del Coronavirus nel Regno Unito, tutta la comunità europea è piombata nuovamente nell’apprensione. Lo stesso primo ministro inglese Boris Johnson ha annunciato una sorta di nuovo lockdown, proprio per provare a tenere sotto controllo la situazione.

Leggi anche -> Boris Johnson su mutazione virus: “Trasmissibilità 70% in più”, Oms indaga

Leggi anche -> Francesco Totti dal Covid alla svolta giovanile: ecco cosa fa

Il tutto non è ancora chiaro, ma quello che si sa è che questa nuova variante del Sars-CoV2 sarebbe più contagiosa di quella che abbiamo imparato a conoscere in questi mesi, addirittura il 70% in più rispetto al normale.

Un dato, quest’ultimo, che ha ovviamente fatto scattare l’allarme in tutta l’Inghilterra, portando le istituzioni ed inasprire nuovamente gli animi. La speranza è quella di contenere questo nuovo ceppo, evitando che si propaghi in tutto il resto del paese.

Leggi anche -> Covid: 38 contagi in Australia fanno scattare il lockdown

Inghilterra, è fuga dalle zone rosse

Non tutto il paese verrà messo in lockdown, ma soltanto quelle zone del Regno Unito dove pare sia emersa questa nuova mutazione. Tra queste c’è anche Londra, dove nelle ultime ore si è assistito ad un vero e proprio fuggi fuggi.

Ricordate Milano a ridosso della prima zona rossa italiana? Ecco, anche nella capitale inglese le stesse scene si sono ripetute proprio in queste ore. In tanti, infatti, stanno cercando di ‘fuggire’ da quelle che diventeranno zone soggette a lockdown nelle prossime.

Un movimento di persone ingente, che ha visto fulcri le stazioni ferroviarie ma anche le strade in uscita da Londra. Traffico congestionato, assembramenti in ogni dove ma soprattutto la sensazione di aver perso il controllo.

Le raccomandazioni del Governo

Il Regno Unito è piombato nuovamente nel caos, anche se proprio il Governo si era raccomandato – proprio all’emergere di questa nuova situazione – di evitare ogni tipo di assembramento.

Eppure, il popolo londinese si è fatto prendere letteralmente dal panico, nel tentativo di sfuggire alle restrizioni che verranno imposte in queste ore. Scene caotiche da Paddington a King’s Cross, con gente riversata nelle strade.