Valerio Staffelli, il dolore per la tragica scomparsa che ha colpito la sua famiglia: “Troppo giovane”

Valerio Staffelli e il momento buio che ha dovuto affrontare, scomparsa una persona a cui teneva molto: ecco i dettagli della vicenda

Valerio Staffelli, classe 1963, nasce a Milano ed è noto al grande pubblico per essere uno degli inviati più influenti del Tg Satirico Striscia la notizia in quanto ha il ruolo di consegnare i tapiri d’Oro, simbolo da sempre della storia di Striscia. Sin da giovanissimo muove i primi passi nel mondo dello spettacolo, in particolare lavora poi in alcune emittenti radiofoniche milanesi e l’esordio come attore televisivo e cinematografico risale al 1984, con il varietà Sponsor City (Rete 4).

 

valee sorride
Curiosità (foto web)

Nel 1984 conosce Diego Abatantuono con cui collabora per la sitcom Diego al cento per cento e fa la sua prima esperienza come conduttore per il programma Tele Radio International. Successivamente nel 1996-1997 diviene inviato per il tg satirico Striscia la notizia ed è conosciuto per essere il portatore del tapiro d’Oro, premio consegnato a persone che a giudizio della redazione del programma abbiano compiuto o subito qualcosa di originale e di non propriamente positivo.

Non tutti lo ricordano, ma Valerio Staffelli durante la consegna del Tapiro venne aggredito in pubblico da Vittorio Sgarbi e dalla band Sottotono dopo averli accusati di plagio. Ha effettuato in 25 edizioni di Striscia la Notizia, 1305 consegne del Tapiro d’Oro. 

Prima di essere inviato ha avuto anche esperienze cinematografiche nei film di Gabriele Salvatores Kamikazen – Ultima notte a Milano e Nirvana, e nel film di Jerry Calà Ragazzi della notte. Ha inoltre partecipato all’episodio Un giorno di ordinaria normalità della sitcom Camera Café e nel film Christmas in Love di Neri Parenti apparendo in una scena tagliata in cui consegna Il tapiro d’oro a Ron Moss.

Da qualche anno scrive per la rivista dell’Arma dei Carabinieri, Il Carabiniere. Ha dovuto affrontare un brutto lutto famigliare, ossia la scomparsa di suo fratello  Alessandro morto a soli 51 anni.

LEGGI QUI>“Litigate all’ordine del giorno”, l’ex gieffina si becca la frecciata dall’ex fidanzato

LEGGI QUI>“Non si scherza sulla vita privata”, Alba Parietti si sfoga sui social

Il momento buio affrontato da Valerio Staffelli

valerio pp
Il lutto (foto web)

Valerio Staffelli ha dovuto affrontare un momento davvero molto doloroso per la scomparsa di suo fratello Alessandro morto all’età di 51 anni, un medico odontoiatra. Una persona che si prodigava molto per gli altri, infatti per molte volte si era dedicato a promuovere iniziative di beneficienza.

Egli ha ricordato suo fratello su tutti i canali social affermando: “Grazie a tutti per le condoglianze. Mio fratello era un bravo medico e una brava persona, troppo giovane per “scappare” da qui. RIP Dando”.