Valerio Mastandrea e l’intima confessione che ha toccato tutti: “Le più grandi delusioni…”

L’attore Valerio Mastrandrea ha fatto una confessione che ha lasciato tutti senza parole: una delusione, ecco i dettagli

Valerio Matrandrea, classe 1972, il suo pseudonimo nome è Valerio Marco Massimo Maria Mastandrea ed è un attore e regista italiano noto per aver partecipato a numerosi pellicole cinematografiche e per essere stato candidato dieci volte ai David di Donatello (più una candidatura per il miglior produttore), vincendo per quattro volte il premio, per i film La prima cosa bellaGli equilibristiViva la libertà e Fiore. Tra i suoi film più importanti vi sono: In barca a vela contromanoL’odore della notteN – Io e NapoleoneTutta la vita davantiUn giorno perfettoRomanzo di una strage e Perfetti sconosciuti. Nel 2015 ha prodotto il film Non essere cattivo di Claudio Caligari.

 

Valerio serio
Curiosità (foto web)

Il pubblico lo ricorda per le sue numerose partecipazioni al programma Maurizio Costanzo show e Quelli che.. il calcio ma, approda prima nel mondo teatrale nel 1993 e, successivamente nel mondo cinematografico debuttando nel film Ladri di cinema  diretto da Piero Natoli. La popolarità la ottiene grazie alla sua interpretazione nel ruolo di Tarcisio, nel film Palermo Milano – Solo andata del regista Claudio Fragasso. Nello stesso anno per la sua interpretazione in Tutti giù per terra del regista Davide Ferrario, riceve la Grolla d’oro al miglior attore e il Pardo al Festival di Locarno.

A seguire una serie di successi cinematografici che permettono a Valerio di farsi conoscere anche a livello internazionale e, nel 2010, grazie al film di Paolo Virzì, La prima cosa bella, riceve il David di Donatello come miglior attore.

Ha rivelato in un’intervista di essere stato cresciuto da sua mamma affermando: “Ha sempre lavorato come una bestia. Mi ha avuto a 19 anni e non ha mai smesso (…) so che è andata bene così, con una di quelle mamme che fondano sull’imperfezione la loro capacità di amare”- ha continuato- “Noi dei ’70 siamo stato pionieri delle famiglie separate. All’epoca ero piccolo, non ho avuto il tempo di chiedere. A un certo punto cercavo riferimenti che non avevo. Però sono stato amato moltissimo nella mia famiglia imperfetta. Ci sono famiglie perfette molto più dannose (…)”. 

Ha rivelato in un’intervista di aver ricevuto molte delusioni nel corso della sua vita.

LEGGI QUI>Laura Torrisi ed il dramma della malattia: “Ennesima battaglia”

LEGGI QUI>Carmen Russo, la rivelazione che nessuno si aspettava: “Ho pensato di lasciare Enzo Paolo Turchi”

Valerio Mastrandrea e la confessione

Vale sorride
la confessione (foto web)

Valerio Mastrandrea durante un’intervista fatta per Repubblica, ha rivelato tantissimi dettagli sulla sua vita, e ha confessato di aver ricevuto molte delusioni soprattutto da chi credeva di essergli amico.

Egli infatti ha affermato: “Essendo cresciuto senza fratelli maschi ho investito molto nell’amicizia e le più grosse delusioni le ho provate lì. Ma di amici ne ho tanti. Anche se devo imparare a chiedere aiuto. Nelle proprie difficoltà ci sentiamo unici e inaccessibili, e invece bisogna avere coraggio di aprirsi, affidarsi”.