Marco Bocci, la terribile malattia ed il ricovero: “Arrivato fino al cervello”

Marco Bocci ha raccontato la terribile malattia e il ricovero, momenti drammatici: ecco i dettagli della vicenda

Marco Bocci, classe 1978, pseudonimo di Marco Boccolini, è un attore italiano e deve la sua fama soprattutto per il suo ruolo del commissario Nicola Scialoja nella serie televisiva Romanzo Criminale e del vicequestore Domenico Calcaterra nella serie TV Squadra antimafia. Oltre alla televisione e alle fiction, egli si è dedicato anche al cinema e al teatro e spesso grazie alle sue storie d’amore ha infiammato le pagine del gossip. Nel 2000 si è diplomato in recitazione presso il Conservatorio Teatrale d’Arte Drammatica “La Scaletta”, diretto da Giovanni Battista Diotajuti a Roma.

 

Marco bocci primo piano
Curiosità (foto web)

Dopo essersi diplomato a Roma egli ha dedicato parte della sua carriera al cinema ma anche al teatro e alla televisione, infatti tra i suoi lavori importanti ricordiamo  I cavalieri che fecero l’impresa, la serie tv Incantesimo, Los Borgia, e le miniserie tv Graffio di tigre e Caterina e le sue figlie 2, entrambe del 2007, Ho sposato uno sbirro e  Romanzo criminale – La serie dove riprende il ruolo del Commissario Scialoja, interpretato da Stefano Accorsi nell’omonimo film diretto da Michele Placido.

Ma la notorietà la ottiene grazie all’interpretazione del commissario Domenico Calcaterra dalla terza stagione di Squadra antimafia – Palermo oggi ed esce di scena nel 2013.

Ha inoltre raccontato che alcune volte gli è capitato di essere fermato da alcune fan che chiedono di avere un figlio da lui senza nulla in cambio. L’attore è legato sentimentalmente dal 2014 con la bellissima Laura Chiatti e nel 2015, dopo aver ufficializzato le nozze, la coppia ha avuto il primo figlio, Enea. Nel 2016 è arrivato il secondogenito, Pablo.

Laura ha dichiarato in un’intervista: “I nostri bambini ci hanno molto unito, anziché allontanarci: è vero, tu come partner passi in secondo piano, ma poi si crea un feeling particolare, anche divertente“. 

Nel 2018 Bocci ha dovuto affrontare un brutto periodo dovuto ad un herpes trascurato che gli ha provocato una meningoencefalite. 

LEGGI QUI>Amadeus spiega com’è nata la sua patologia: “Un trauma infantile…”

LEGGI QUI>Claudia Pandolfi e l’operazione improvvisa | Investita da un paparazzo

Bocci e il ricovero in ospedale

Marco orecchini
Il dramma (foto web)

Durante un ospitata a Verissimo, programma condotto da Silvia Toffanin egli ha raccontato il dramma vissuto, dovuto ad un herpes trascurato che gli ha provocato un ricovero in ospedale.

Egli ha raccontato: “Quando fai troppo il tuo corpo ti dice che forse ti devi riposare un attimo. Quando sei stanco non hai difese immunitarie e il tuo corpo non riesce a proteggersi come dovrebbe. A me è successo di pensare di avere una sciocchezza, un semplice herpes e invece lo stesso herpes non si è fermato alle labbra, ma è andato fino al cervello”.

Una cosa innocua che avrebbe potuto cambiare la vita: “Fortunatamente la causa è stata individuata immediatamente ed è andato tutto bene. In quei giorni mi sono arrivati tanti messaggi e ho sentito il bene delle persone. Per questo motivo mi è sembrato doveroso ringraziare tutti attraverso un video messaggio”.