Amadeus, la lotta tra la vita e la morte | Ha rischiato di morire

Il conduttore Amadeus ha confessato di aver rischiato di morire da piccolo. Ecco cosa gli è successo.

 

Siamo abituati a vedere Amadeus nei panni di conduttore televisivo. Lo abbiamo apprezzato come conduttore del programma preserale L’eredità, I soliti ignoti e Reazione a catena. Successivamente, lo abbiamo visto al timone del Festival di Sanremo da due anni a questa parte e da pochi giorni è emersa la notizia che sia stato riconfermato come se fosse il conduttore della nuova edizione per il prossimo anno.

Amadeus e Fiorello
Amadeus e Fiorello sul palco dell’Ariston – Getty Images

Per quel che concerne la sua vita privata, ha una famiglia che ha creato con Giovanna Civitillo, da cui ha avuto un figlio Josè Alberto. Dalla sua precedente relazione ha avuto anche Alice. Tifoso dell’Inter, non ha mai nascosto questa sua passione per i colori neroazzurri.

In un’intervista ad Ok Salute e Benessere il conduttore si è lasciato andare ad una confessione che riguarda il suo passato che non è stato tutto rose e fiori. Ecco di cosa si tratta.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Amadeus, distrutto per la massacrante situazione del figlio: “Straziante da vedere…”

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Sapete cosa faceva Amadeus prima della tv? Insospettabile per uno come lui

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Amadeus mette il figlio in una cuccia per cani: le critiche si sprecano – FOTO

Amadeus confessa l’infanzia difficile che ha dovuto affrontare: ecco cosa è successo nella sua vita

Amadeus e Elodie
Amadeus e Elodie sul palco del Festival di Sanremo – Getty Images 

Amadeus ha raccontato un particolare della sua vita che lascia a bocca aperta. Da piccolo ha sofferto di nefrite ed ha dovuto lottare tra la vita e la morte. La nefrite è un’infiammazione dei reni che il conduttore ha avuto quando aveva sette anni e per cui è stato costretto al ricovero per due mesi all’ospedale di Bussolengo, in provincia di Verona.

Ricordando quel drammatico periodo Amadeus dice: “Di quel periodo conservo ancora un ricordo molto nitido. E ricordo che, anche se poi si è concluso tutto per il meglio, nei due anni successivi ho dovuto rinunciare a correre, scatenarmi, perfino a praticare sport, come invece, a quell’età, si ama tanto fare”.

Inoltre, ha dichiarato di avere ansia ogni volta che mette piede in un ospedale, perché è come se rivivesse nuovamente quell’incubo, e proprio per questo motivo, al minimo sintomo, corre dal medico per sconfiggere l’ansia. Insomma, per il conduttore le cose prima del successo televisivo non sono state per niente facili.