WhatsApp, account bannato? Ecco la novità che tutti stavano aspettando

C’è un’importante novità per quanto riguarda gli account bloccati su WhatsApp. Vediamo nel dettaglio di cosa si tratta.

Telefono
Bambini che guardano un cellulare – Getty Images

Ci sono buone notizie per chi è stato bannato da WhatsApp. Non è tutto perso, come sembra. In generale, chi ha un account WhatsApp è rimasto molto deluso nell’ultimo anno dopo il putiferio scatenato dalla nuova clausola sulla privacy che ha fatto migrare numerosi account verso le app concorrenti, quali Signal e Telegram.

Chi ha deciso di non aderire alle nuove regole, infatti, è stato bannato dall’app senza possibilità di rimedio. Ma, ora scopriamo che non è tutto perduto e che si può fare qualcosa di concreto per ripristinare il proprio profilo. Vediamo nel dettaglio come fare e chi può farlo.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> WhatsApp, introdotta un’altra novità: ecco cosa cambia sugli smartphone

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> WhatsApp, la nuova e rivoluzionaria funzione: ecco come provarla in anteprima

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE —> Con che nome ti salvano i tuoi amici su WhatsApp? C’è un trucco per scoprirlo

Come fare per ristabilire il proprio account su WhatsApp?

Cellulare
Cellulare in mano – Getty Images

Da oggi gli account che sono stati bloccati su WhatsApp possono tirare un sospiro di sollievo. Si tratta di una nuova funzionalità in via di sviluppo dagli sviluppatori della versione beta. Al momento riguarda solo chi possiede un account iOS. Ecco come funziona nel dettaglio.

Si accede all’app con l’account sospeso e comparirà una richiesta di revisione del provvedimento. In questa sezione c’è un campo di testo in cui si può fare la segnalazione per spiegare al team di WhatsApp tutto ciò che serve per ripristinare il proprio account. Dopo aver compilato il modulo, si procede con l’invio e si aspetta la risposta che solitamente arriva dopo quasi ventiquattro ore. In ultimo, arriva una notifica da parte dell’app che decreta il risultato. Ci può essere la riammissione o il blocco definitivo. Se è perpetrata la prima opzione, l’utente non perde le chat. Mentre, nel secondo caso dovrà provvedere a fare un nuovo account se vuole continuare ad utilizzare WhatsApp.

Tuttavia, c’è da dire che è una funzione ancora in fase di sviluppo e che sicuramente arriverà anche per i dispositivi dotati del sistema operativo Android. Non resta, quindi, che attendere che sia messo a disposizione per tutti e che molti degli account bloccati possano essere ripristinati senza dover ricorrere ad un altro account per avere accesso all’app.