Cashback ed i rimborsi: senza di questa informazione sarete persi

Per i fruitori del Cashback ci sono delle date precise per ottenere i rimborsi. Vediamo quali sono. 

Il supermercato Sainsbury's visto dall'esterno
Due persone fuori al supermercato con dei carrelli (GettyImages)

Dopo aver aspettato per 6 mesi, a breve arriveranno i rimborsi da parte della Consap ai cittadini. Vi sono delle date precise che gli utenti del Cashback stanno attendendo. Ci siamo, tutta la pazienza degli utenti che hanno usato il sistema verrà ripagata.

C’è da ricordare che questo servizio è stato creato dal governo Conte, per poter ovviare al problema della forte evasione fiscale. Questa avveniva soprattutto da parte di piccoli e medi commercianti, contestatori di un sistema di tassazione pesante. Non che le grandi aziende non evadessero, anzi, ma queste ultime lo fanno in altre modalità che dovranno essere controllate.

Come siamo arrivati alle date del sistema di Cashback

Il supermercato Tesco visto dall'esterno
L’entrata del supermercato della Tesco (GettyImages)

Ultimamente, gli acquisti al supermercato o in ogni altro negozio sembravano essere più leggeri. Questo è dovuto al rimborso del 10%, per tutte le persone che hanno preso parte al servizio del Cashback, interessate alle date in cui poterne usufruire. 

La fase di iscrizione iniziale, per effettuare un test su questa nuova attività, è stata creata  per i primi giorni del dicembre 2020 e terminata a gennaio 2021, ma ci si può iscrivere in ogni momento. La buona riuscita dell’operazione ha permesso poi il suo prosieguo ad oggi, quando a breve avverrà la seconda fase dei rimborsi.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Bonus vacanze 2021, facciamo chiarezza: dove chiederlo e come spenderlo

LEGGI QUI: Cashback, spunta il trucco per prendere il super premio: ecco di che si tratta

APPROFONDISCI ANCHE: Bonus tv, niente Isee: si prepara la svolta

I giorni da segnare sul calendario per gli utenti

Il supermercato Tesco visto dall'esterno
L’entrata del supermercato della Tesco (GettyImages)

Dal primo di luglio, partono i 60 giorni disponibili alla Consap S.p.A. per poter restituire i soldi accumulati dai fruitori del sistema di Cashback. Questa data è il termine dei sei mesi in cui gli utenti potevano superare le 50 transazioni, per poter essere rimborsati con un massimo di 15 euro ad operazione.

Una volta superate, il bonus è cumulabile fino a 150 euro. Stessa cosa per la classifica del Super Cashback, che vedrà i primi 100 mila utenti pagati 150 mila euro. Non appena finita le seconda fase (dopo la prima di test), ne partirà un’altra, disponibile fino a gennaio 2022. Stessa cosa avverrà con la quarta ed ultima fase, quella rimborsabile a luglio 2022.