Amadeus può farlo davvero: sarebbe la cosa più bella della sua vita

Amadeus ha tutte le carte in regola e può farlo davvero, sarebbe la cosa più bella della sua vita. Ecco di che si tratta, i dettagli e le curiosità della vicenda

Amadeus sorride
Curiosità del famoso conduttore (foto web)

Amadeus, pseudonimo di Amedeo Umberto Rita Sebastiani è un conduttore televisivo e radiofonico, showman e disc jockey italiano ed esordisce negli anni ottanta a Radio Deejay, grazie all’aiuto di Claudio Cecchetto in qualità di DJ, si afferma successivamente come conduttore televisivo a partire dagli anni novanta, conducendo diversi quiz e programmi, sia sulla rete RAI che in quelle Mediaset.

Nota è stata la capacità di condurre il Festival di Sanremo 2020 e 2021 in qualità di direttore artistico, al fianco dell’amico e collega Rosario Fiorello che per il direttore RAI, Stefano Coletta, che si è rivelato un successo inaspettato, poiché i due conduttori hanno saputo affrontare al meglio la situazione rispettando tutte le normative anti contagio che erano in atto a causa della pandemia da Covid-19. Egli è stato in grado di portare a casa un Festival coraggioso, unico, moderno tra social e rock, tanto che la vittoria dei Maneskin con il brano Zitti e buoni, per Amadeus è stato una vera e propria soddisfazione personale.

Amadeus ha sempre puntato al valore per la musica, a quello che trasmetteva secondo dei messaggi chiari secondo l’esperienza che ha maturato nel corso del tempo, tanto da affermare: “Non scherziamo. Non ho riempito delle caselle. Ho fatto delle scelte dettate dalla mia esperienza: lavoro in radio dagli anni Settanta. Posso dire di conoscere i gusti della gente. I 24 brani sono una bella playlist che può essere suonata in radio per intero dal giorno dopo Sanremo. Una playlist che piacerebbe a mio padre che ha 82 anni e a mio figlio che ne ha 11. Io credo che sia un grande Festival”. 

Sul Festival, Amadeus ha le idee ben chiare e in una recente intervista ha anche parlato di una sua canzone preferita citando di aver dedicato alla sua attuale moglie uno dei brani: “Quella che Sergio Cammariere ha portato nel 2003 al Festival. Si intitolava “Tutto quello che un uomo”. Io ero a Sanremo nella giuria di qualità insieme a Carlo Verdone. E mi ero da poco fidanzato con Giovanna, la mia attuale moglie. Quella canzone mi entrò nel cuore, e tutte le volte che Cammariere la eseguiva io la chiamavo al cellulare per fargliela ascoltare in diretta e gliela dedicavo“.

Grazie al grande successo del Festival e alla sua professionalità, Amadeus avrebbe tutte le carte in regola per condurre uno dei festival più importanti a livello europeo: stiamo parlando dell’Eurovision Song Contest, che quest’anno ha visto l’Italia trionfare con lo stesso brano che ha vinto il Festival della canzone italiana.

LEGGI QUI>Sapete cosa faceva Amadeus prima della tv? Insospettabile per uno come lui

LEGGI QUI>Giovanna Civitillo e la rivelazione su Amadeus: Non riusciva più a farlo

Ama conduttore dell’Eurovision Song Contest?

Ama sorride
Perfetto nella conduzione (foto web)

Amadeus sarebbe in pole position per quanto riguarda la conduzione dell’Eurovision Song Contest che, trentun anni dopo tornerà ad essere svolto in Italia grazie alla vittoria del gruppo rock Maneskin, che con il loro brano Zitti e Buoni hanno conquistato l’Eurovision.

La Rai potrebbe proporre ad Ama, la conduzione dell’Eurovision Song Contest, anche se l’indiscrezione dovrà essere confermata nelle prossime settimane. Quello che preoccupa è se Amadeus sarebbe in grado di gestire con successo il rispetto delle tempistiche, delle scalette e se soprattutto il conduttore è in grado di gestire con disinvoltura una conduzione che dovrà avvenire tutta in lingua inglese.

Chissà se il conduttore che ha portato il successo il Festival della canzone italiana sarà il prescelto per una nuova edizione dell’Eurovision Song Contest. La corsa è ancora lunga, vedremo se le indiscrezioni saranno trasformate in realtà.