Caffè gratis’, la curiosa iniziativa per spingere la ripartenza: ecco i dettagli

Una strepitosa iniziativa, volta a far riprendere alcuni locali, sta prendendo piede: si tratta dei caffè gratis in tazzina.

L'insegna di Starbuks in verde
L’insegna di Starbuks su una parete (GettyImages)

Il periodo pandemico ha visto una dura crisi economica, subita soprattutto da chi gestisce bar, ristoranti o pub. Per permettere la loro ripresa, una marca di caffè ha deciso di offrirlo gratis, basta recarsi al bancone o sedersi ai tavoli. 

Questo permetterà ai locali di rinfoltirsi di nuovo, dopo un brutto periodo in cui non è stato possibile aprire. Ovviamente, non tutti i commercianti prendono parte a questa iniziativa. Meglio approfondire la questione e capire bene di cosa si tratta.

Al bancone o al tavolo con un caffè gratis

Una persona mentre fa un caffè alla macchinetta del bar
Una barista intenta a fare un caffè (GettyImages)

Quello che è successo in questo periodo è stato un qualcosa di terribile, in termini sanitari e in quelli economici. Dal primo giugno, però, sembra essere partita la ripresa, grazie a un calo nei contagi e alla campagna vaccinale in pieno sviluppo. In effetti, da quel giorno è possibile consumare all’interno dei locali e, a volte, anche con un caffè gratis. 

L’iniziativa è stata avanzata dalla compagnia Illy, famosa in Italia per la grande distribuzione. Lì dove è stato possibile, sono state consegnate le porzioni, con tanto di un bicchiere artistico in cui verranno servite.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Cashback e il messaggio che può creare problemi: ecco cosa dovete fare

LEGGI QUI: Dpcm, ristoranti e bar chiusi dopo le 18: è protesta!

APPROFONDISCI ANCHE: Bonus tv, niente Isee: si prepara la svolta

I numeri di questa sensazionale iniziativa

I tavoli esterni di un bar pieni di gente
Un po’ di gente seduta fuuori a un bar (GettyImages)

La possibilità di avere una tazzina di caffè gratis sarà disponibile in 300 mila locali italiani. Sono state consegnate 1 milione di capsule, che saranno servite in un bicchiere disegnato appositamente. Ciò è stato fatto per non far dimenticare un’altra categoria che ha sofferto molto la questione lockdown: quella del mondo dello spettacolo.

La preoccupante situazione ha portato, solo nel mondo della ristorazione, 350 mila posti persi con una perdita stimata in 34 miliardi di euro. Senza dimenticare di tutte quelle attività che hanno chiuso o i cui proprietari si sono tolti la vita. La proposta è partita dal movimento RipARTIAMO e sembra stia risquotendo molto successo.