Renzo Arbore nella sua casa romana colleziona diversi oggetti strani: ecco di cosa si tratta

Il cantautore Renzo Arbore colleziona nella sua casa romana diversi oggetti particolari. Ecco di che si tratta e le curiosità

Renzo Arbore cappello
Curiosità di Renzo Arbore (foto web)

Renzo Arbore, all’anagrafe Lorenzo Giovanni Arbore nasce a Foggia nel 1937 ed è un famoso cantautore, showman, autore e regista televisivo, compositore e attore italiano e disc jockey italiano. Egli era figlio di un dentista e di una casalinga e da bambino visse sulla pelle la vicenda della seconda guerra mondiale e dei bombardamenti, infatti la città di Foggia fu infatti più volte bersaglio dei bombardamenti degli Alleati e la famiglia di Arbore venne sfollata a Chieti, chiamata anche “città ricovero” per l’alto numero di sfollati provenienti dalla Puglia, Molise e Abbruzzo.

Sin da ragazzo si interessò alla musica in particolare al Jazz, al clarinetto e nel 1964 vinse un concorso Rai, partecipando successivamente al corso di “maestro programmatore di musica leggera”. Conobbe Gianni Boncompagni e per la televisione si occuparono di diversi programmi di varietà come Bandiera Gialla, L’altra Domenica e Alto Gradimento, divenendo nel 1996 direttore artistico dei programmi Radio RAI. Insieme a Gianni Boncompagni, Renzo Arbore è stato il primo a lanciare i brani dei Beatles che a quei tempi erano considerati non adatti dai dirigenti Rai.

Arbore ha avuto il merito di lanciare personaggi che ora sono importanti nel panorama italiano come Roberto Benigni, Michele Mirabella e Mariagrazia Cucinotta. Nel 1991 ha fondato l’Orchestra Italiana, per valorizzare la musica classica napoletana, restituendo la giusta importanza anche al mandolino.

Renzo Arbore ha ricordato anche Franco Battiato definendolo un inventore dichiarando: “Non è stato solo un maestro, come molti lo definiscono, ma un inventore. Non è mai stato catalogabile, né paragonabile ad altre personalità, italiane o americane  Ha ‘razzolato’, se così si può dire, nella cultura e nella filosofia di tutto il mondo, sempre a caccia di originalità e senza sudditanza verso interessi economici e commerciali. Trovò il successo popolare, con canzoni entrate nella storia, ma suo malgrado perché una delle sue caratteristiche peculiari era invece rifuggirlo”. 

Il cantautore oltre alla passione della musica essendo considerato uno degli artisti di punta che ha valorizzato la musica italiana, è anche un collezionista di oggetti particolari.

LEGGI QUI>Mara Venier e le enormi rivelazioni dopo una vita: Renzo Arbore non l’ha mai fatto

LEGGI QUI>Renzo Arbore e il dramma della perdita del figlio: “È un po’ resistente a vedermi”

Le curiosità di Renzo Arbore

Oggetti a casa di Renzo Arbore
Gli oggetti particolari di Renzo (foto web)

Renzo Arbore ha una grande passione oltre la musica e l’arte, è un grande collezionista di plastica. Durante i suoi viaggi ha raccolto oggetti di design unici e originali, addirittura quasi impossibili da trovare poiché provengono da manifatture derivanti da epoche passate.

La sua casa romana ha tantissimi scaffali pieni di oggetti, souvenir di ogni tipo, lampadari stile anni 50 e tende colorate che fanno da sfondo ad un bellissimo appartamento difficile da dimenticare per la sua caratteristica stravagante.

La cucina di Renzo Arbore, si presenta sui toni del verde, circondata da una serie di finestre che si estendono lungo tutto il perimetro laterale e lo stile vintage rende il tutto particolare, che richiamano lo stile fiabesco. Anche la living room è bellissima, spicca tra tantissimi oggetti, un divano rosso e un tavolino anni 60 illuminato. A completare il tutto un pianoforte a coda e una grande libreria.

La casa brilla di luce in quanto vi sono insegne accese che inondano le pareti e, in una delle stanze vi è un mobile a cui Renzo Arbore è particolarmente legato, uno stream line anni ’50 completamente illuminato, dotato di neon interni ed esclusivamente in plastica.

Una serie di cappelli che completano la collezione di oggetti a cui Arbore tiene particolarmente e, in ultimo un grandissimo soggiorno con una poltrona rossa al fianco di una grande mensola con tantissimi oggetti che richiamano la luce delle sorprese che si vive in questo magnifico appartamento.