Dodi Battaglia, membro dei pooh, abita in un ex convento: la sua casa è una vera oasi di pace

E’ una vera oasi da sogno la casa di uno dei Pooh, prima ex convento. Ecco di che stiamo parlando

Convento casa di dodi
Casa di uno dei Pooh (foto web)

Uno dei cantanti dei Pooh ha una bellissima casa da sogno prima ex convento ed è uno dei bravissimi chitarristi e compositori del mondo della musica italiana: stiamo parlando di Dodi Battaglia. Egli nasce a Bologna nel 1951 ed è uno dei chittaristi dei Pooh dal 1969, è autore di oltre 140 brani pubblicati, vanta numerosi e prestigiosi riconoscimenti, tra cui il titolo di “miglior chitarrista europeo” conferito dal giornale tedesco “Die Zeitung” nel 1981 e da parte della rivista “Der Spiegel” nel 1986.

Dodi nasce a Bologna ed eredita l’amore per la musica dalla sua famiglia composta da musicisti: il nonno suonava il mandolino e il pianoforte, lo zio la chitarra e il padre il violino; all’età di 5 anni comincia a suonare e a studiare la fisarmonica frequentando una scuola di musica fino all’età di 12 anni, e successivamente studia chitarra. Da adolescente comincia a frequentare i ritrovi musicali nella città di Bologna ed entra a far parte di alcuni complessi, tra cui “I Rigidi”, i “Meteors” e e “I Judas”, complesso alternativo bolognese.

Grazie a uno dei cantanti de “Rigidi” viene segnalato al paroliere dei Pooh Valerio Negrini, nel 1968 dopo le dimissioni del chitarrista Mauro Bertoli, a Dodi viene proposto di entrare nel gruppo dei Pooh. A diciassette anni si trova nell’onda del successo con il brano Piccola Katy, è il secondo autore delle musiche del complesso per quantità, ed è la voce principale dei primi grandi successi come Tanta voglia di lei, Noi due nel mondo e nell’anima, Infiniti noi, e firma le musiche di Via lei, via ioIo in una storia.

Ha collaborato con altri cantanti come Vasco Rossi in particolare nei primi successi come Una canzone per teVa bene, va bene così e Toffee, con Marco Masini, Enrico Ruggieri e Massimo Ranieri.

Oggi vive in una casa da sogno con sua moglie e attrice Paola Tedeschi, un ex convento.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Dodi Battaglia (@dodibattaglia)

LEGGI QUI>Da piccolo era biondissimo e già malato di musica, suo padre era uno dei Pooh: ecco di chi si tratta

LEGGI QUI>Paolo Bonolis e il brutto rapporto nascosto con Barbara D’Urso: Ecco la verità

La casa da sogno di Dodi Battaglia

Dodi battaglia e la chitarra
La casa da sogno (foto web)

La casa di Dodi Battaglia si trova a settecento metri da quella di Lucio Dalla e il vicino più intimo è Vasco Rossi e si trova anche a pochi metri dallo studio di incisione Fonoprint in pieno centro a Bologna. L’abitazione si trova in un ex convento e si sviluppa su tre livelli. Il chitarrista vive con sua moglie Paola e la figlia Sofia, la quarta dopo Sara, Serena e Daniele.

Dodi dichiara in un’intervista: “Con Paola facevamo tante passeggiate nella natura. Un giorno, camminando con lei lungo il viale alberato che portava alla nostra villa, situata fra i colli bolognesi, le chiesi: amore ma tu credi che invecchieremo qui? Lei mi rispose di no e io mi ritrovai a chiamare l’agenzia immobiliare per incaricarla di cercare una nuova casa.” 

Loro la definiscono una vera oasi di pace, a metà tra giardino e appartamento vero e proprio, dove al piano terra vi è la cucina arredata con mobili in legno tramandati a Paola dalla famiglia, un bagno e una stanza piena di ricordi, di premi e di riconoscimenti ottenuti da Dodi nella sua lunga carriera. Al piano superiore vi sono tre camere da letto, quella della coppia, della loro bambina e una per gli ospiti.

A completare la meraviglia è il grandissimo giardino che circonda l’appartamento dal quale si vede il campanile della chiesa sconsacrata di San Mattia e da qui vi è una rapida scaletta che porta in un seminterrato pieno di chitarre, ci sono circa 80 chitarre, alcune rare come  la Fender Stratocaster realizzata su misura per lui, o la Les Paul Junior della Gibson datata 1954 e comprata a New York nel 1972 e lui dichiara che è proprio qui che sono nati i migliori successi per il gruppo dei Pooh.