Whatsapp, arriva il grande cambiamento: Chi non accetta subirà le conseguenze

Un grande cambiamento è in arrivo per la chat di WhatsApp. Per gli utenti che non si adegueranno ci saranno delle conseguenze

WhatsApp icona telefono
WhatsApp icona telefono (pixabay)

Ci siamo, tra pochi giorni, per la precisione solo due, ci saranno importanti cambiamenti  per gli utenti di WhatsApp. Come sappiamo, l’app di messaggistica è stata tacciata dell’Autorità europea e italiana sulla privacy di non tutelare adeguatamente i dati dei suoi utilizzatori. Per questo motivo WhatsApp è stata chiamata a fare maggiore chiarezza.

Spesso i suoi utenti, non sentendosi particolarmente tutelati in ambito di privacy, hanno scelto di “trasferirsi” sulle chat concorrenti Telegram e Signal più attente al tema. Adesso però è arrivato il momento per WhatsApp di rimettersi in pari con i suoi avversari con una nuova informativa appunto sulla privacy che entrerà in vigore il 15 maggio.

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE >> Fare sport senza spendere troppo: ecco come curare il fitness ‘fai da te’

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Forse non lo sapevi, ma questa moneta da 2 centesimi può renderti milionario

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE >> Gratta e vinci, colpo incredibile e regalo a sorpresa: ecco dove

La nuova informativa sulla privacy di WhatsApp. Cosa succede a chi non l’accetta?

WhatsApp e la privacy
WhatsApp e la privacy 8fonte google)

Si avvicina il giorno in cui gli utenti di WhatsApp dovranno accettare i nuovi termini d’uso e l’informativa privacy della piattaforma. L’aggiornamento è stato posticipato a questa nuova data quando inizialmente era previsto per l’8 febbraio. Per gli utenti europei non cambierà nulla, si premette, in termini sostanziali.

Ma cosa succede agli utenti che decidono di non accettare la normativa? E’ stato assicurato che agli utenti che non accetteranno le nuove condizioni non verrà eliminato il proprio profilo. Ma con il passare delle settimane per loro, inevitabilmente, ci saranno delle conseguenze. Si vedranno infatti limitare alcune delle funzionalità della chat.

L’app di proprietà di Facebook, al termine della scadenza utile per aderire alle modifiche anticipate, ripeterà l’invio di promemoria per alcune settimane. Se nemmeno in questo caso l’utente aderirà, verranno limitate delle funzionalità chiave.

Non si potrà accedere all’elenco delle chat, che sarà sempre oscurato dal promemoria. Non si potranno avviare chiamate o videochiamate, ma si potrà rispondere alle chiamate e videochiamate in arrivo. Se le notifiche di WhatsApp sono attive, si potrà rispondere ai messaggi solo dalla finestra di dialogo interna alla notifica.

Infine, WhatsApp interromperà l’invio e la ricezione di chiamate da e verso gli account di chi non avrà accettato la policy sulla privacy. Questo solo dopo un periodo di alcune settimane dall’attivazione del promemoria persistente che non ha portato l’utente ad accettare le nuove condizioni.