Katia Ricciarelli e il suo dolore distruttivo: il gesto estremo

La celebre Katia Ricciarelli, ha confessato i motivi del suo gesto estremo e si è abbandonata in uno struggente racconto senza filtri

Katia Ricciarelli

Katia Ricciarelli, nota per la sua meravigliosa voce ed il sorriso contagioso, si è recentemente raccontata affrontando tutti i momenti bui della sua vita. La sua confessione ha sorpreso i suoi fan che immediatamente le si sono stretti intorno con affetto.

Ebbene, l’attrice e soprano ha confessato di quando aveva non più di 18 anni e la sua vita da normale studentessa è stata stravolta in un piccolo e distruttivo gesto. Studentessa del conservatorio di Venezia ha accarezzato l’idea di diventare suora, poiché ha ammesso che i Canti Gregoriani l’ammaliavano.

Però un qualcosa è andato storto. Infatti come ha dichiarato in un’intervista a “Verissimo”, un frate benedettino le avrebbe rivolto delle strane attenzioni, sino a portarla a delle estreme conseguenze. Ha così confessato di aver tentato il suicidio.

Il racconto straziante

In quel momento era giovane ed impaurita da una situazione che le si era catapultata addosso, solo successivamente ha capito che quel frate la voleva tutta per sé, isolandola dal resto del mondo. Dopo il tentativo suicidio fu ricoverata in ospedale ed il periodo di ripresa fu lungo e complicato.

Con le lacrime agli occhi la cantante ha confessato che la prima persona che la venne a trovare in ospedale fu proprio la causa del suo suicidio: il frate. Appena arrivò in ospedale Katia gli diede un grande ceffone.

Ha confessato che quello schiaffo è stato per lei una vera e propria liberazione. Da quel momento in poi l’attrice abbandonerà per sempre la carriera religiosa per dedicarsi al mondo dell’arte. Tra musica e recitazione rinascerà dalle proprie ceneri.

“Fu mia madre a ritrovarmi esanime e a salvarmi”, aveva confessato durante l’intervista. “Mi trattava come una figlia. Finì per convincermi che la mia vocazione era per la vita monastica. Mi resi conto presto che si era innamorato e non potendo possedermi fisicamente, pretendeva che nessun altro mi avesse”.

Leggi anche -> Pino Insegno e la rottura con Roberta Lanfranchi: tutta la verità sulla separazione

Leggi anche -> Roberta Lanfranchi dopo Pino Insegno: diventa un unicorno

La lenta ripresa

Katia Ricciarelli

Affrontare quel grande dolore fu veramente complesso come la stessa Katia ha raccontato: “Ho vissuto un trauma pazzesco, rimasi distrutta, avevo fiducia verso di lui. Lui reagì facendomi passare per matta.”

“Diceva delle cose che poi si rimangiava, sostenendo che erano un parto della mia fantasia”. Poi ha aggiunto: “Avevo fiducia verso di lui, e provai a togliermi la vita con i sonniferi nel mio alloggio. Fu mia madre a ritrovarmi esanime e a salvarmi.”

“Lei non voleva, aveva cercato di dissuadermi” conclude la Ricciarelli.