Bolletta luce e gas: occhio alla truffa che sta confondendo tutti

Una truffa continua a colpire gli utenti di luce e gas. Lo scopo è ottenere i dati personali ma non solo. Ecco cosa c’è da sapere

lampadina
lampadina (pixabay)

Durante questo particolare periodo di crisi e difficoltà economica, si è riscontrato un aumento dei tentativi di truffa a discapito degli utenti di luce e gas. Malintenzionati cercano disperatamente, con sotterfugi e tecniche da veri professionisti, di arricchirsi illecitamente. Spesso pratiche commerciali scorrette vengono perpetuate soprattutto nei confronti dei soggetti più deboli e vulnerabili, come gli anziani e cittadini in difficoltà economiche.

Uno degli ambiti più colpiti è proprio il settore dell’energia domestica. In particolare le spese legate ai consumi ed alle bollette di luce e gas. La truffa più ricorrente è quella effettuata per via telefonica da fantomatici call center. Questi contattano i clienti delle compagnie energetiche con lo scopo di entrare in possesso di importanti dati personali che riguardano non solo le utenze ma anche i conto correnti personali.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Camilla ,figlia di Massimo Ghini: talentuosa e identica al padre | Sono due gocce d’acqua

TI CONSIGLIO DI LEGGERE ANCHE >> Questa moneta da 1 centesimo può rendervi ricchi, ecco il motivo | Controllate ovunque

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Questa moneta da 2 centesimi vale un sacco di soldi: ha un particolare, ce l’avete?

I call center: la più comune truffa agli utenti di luce e gas

call center
call center (fonte google)

Sono tanti cittadini ingannati da Call Center truffaldini che utilizzano diversi escamotage per far cadere nella rete l’utente malcapitato. Chiamano dicendo di essere il fornitore di luce nazionale, o il proprio operatore, e chiedono subito i dati personali della bolletta. Millantano cambi di tariffa per ottenere dei risparmi, che il più delle volte si rivelano una vera truffa.

Se si è poco ferrati in materia di bollette, operatori presenti sul mercato, tariffe luce e gas e fatturazione delle utenze, tutto ciò che diranno questi truffatori potrà sembrare veritiero. Utilizzano dei veri e propri copioni e recitano una parte, studiata ad arte per ingannare i poveri utenti.

Le bugie più comuni per rubare i dati della bolletta sono di vario genere. La tariffa è vecchia e non è aggiornata, la tariffa a fasce non è più in vigore, è in corso uno sconto sulla tariffa a fasce orarie, sono alcuni esempi di menzogne utilizzate.

L’obiettivo è quello di estorcere il maggior numero di dati personali possibili. Qualora dovessero riuscire nel loro intento, bisognerà fare molta attenzione. C’è il rischio di vedersi prosciugato il proprio conto corrente o il credito della propria carta.