La moneta da 1 centesimo che vi farà guadagnare migliaia di euro: Ecco com’è fatta

Alcune monete da un centesimo sono in grado di farci guadagnare migliaia di euro. Scopriamo quali sono, potremmo averle nel nostro portafogli 

monete in metallo di diverse nazioni
monete in metallo di diverse nazioni (pexels)

E’ possibile guadagnare migliaia di euro vendendo vecchie monete? A quanto pare la risposta è sì. E questa volta le monete in questione non sono nemmeno così tanto datate. Eppure il suo possessore le vende su eBay ad un importo sbalorditivo. Ben 5.000 euro per accaparrarsi 3 diverse monete da 1 centesimo di euro.

Il venditore, giuse4848 il suo nome, ha pensato bene di attirare l’attenzione dei collezionisti, pubblicando un annuncio che cita ” moneta da un centesimo RARA“. Ma sara davverò così? I pezzi di accaio in questione valgono davvero tanti soldi o l’utente vuole cercare di guadagnarci più del dovuto?

Bisogna scoprire, attraverso i più accreditati siti di numismatica la quotazione di queste monete che varia soprattutto in base al grado di conservazione delle stesse. Se sono “nuove di Zecca“, nel vero senso della parola, ossia non sono mai entrate in circolazione, allora si potrà sperare in un buon guadagno.

TI CONSIGLIO ANCHE >> Postepay e l’offerta col Cashback | Vi cambierà tutto

LEGGI ANCHE >> Ecco le tre lire rare più ricercate: valgono migliaia di euro | Sareste ricchi a possederle

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE >> Avete mai visto la casa di Roma di Carlo Conti? La casa risulta particolarmente “schermata”

Le monete da 1 centesimo che valgono “oro”

monete in euro
monete in euro (fonte google)

Stiamo parlando di 3 monete da un centesimo di euro. La prima è stata coniata nel 2016 ed è, come tutte le altre, di acciaio placcato rame. Ha raffigurato su un lato il Castel del Monte e sull’altro vi è incisa la scritta 1 euro cent e l’immagine dell’Europa nel mondo, su sfondo a sei linee trasversali delimitate da 2 stelle ciascuna. Si tratta di una moneta che è stata eliminata dalla circolazione nel gennaio 2018 e probabilmente per questo motivo è diventata difficilmente rintracciabile e quindi ha acquistato valore.

L’altra monetina color rame, è del 2009 ed ha raffigurato su un lato un ramoscello di quercia, simbolo di giustizia. Inoltre vi è incisa la lettera D che sta ad indicare la sua provenienza, ossia Monaco di Baviera.

La terza e ultima moneta è indubbiamente la più singolare. Su un lato, il dritto, ha il disegno di una genziana, con in basso il millesimo di conio e la bandiera dell’Austria. Attorno al disegno la scritta “EIN EURO CENT“. Sulla parte esterna ci sono 12 stelle a cinque punte, simbolo dell’Unione Europea. Sul verso, la faccia comune delle monete in Euro.